Alimentazione gatto sterilizzato, cibi e consigli

Alimentazione gatto sterilizzato, cibi e consigli

Fonte immagine: Pixabay

Un gatto sterilizzato deve poter accedere a un'alimentazione bilanciata ed equilibrata, che contenga grassi e carboidrati, ma ricca di fibre e proteine.

Alimentare correttamente un un gatto sterilizzato è molto importante per impedirgli un infelice accumulo di chili, offrendo al contempo una dieta sana, bilancia e nutriente. Sterilizzare il proprio felino di affezione è una scelta spesso obbligata, ma anche necessaria per evitare gravidanze indesiderate, fughe alla ricerca di accoppiamenti notturni, quindi la possibilità di prevenire patologie serie.

Perché il gatto ingrassa

L’obesità felina e l’accumulo di chili spesso sono una conseguenza diretta della sterilizzazione: a causarla è un forte aumento dell’appetito e la poca voglia di muoversi. Nei maschi questo è dato dalla riduzione di testosterone mentre nelle femmine da quella dell’estradiolo, due ormoni prodotti dalle gonadi e la cui produzione si riduce con la sterilizzazione. La loro presenza non è solo legata alla sfera riproduttiva ma anche alla stimolazione della presenza degli zuccheri e dei grassi nel sangue e nelle cellule, che li utilizzano per trasformarli in energia. Il corretto impiego di questi nutrienti permette al gatto di mantenersi in linea, l’assenza invece di questa concatenazione di fattori ne favorisce l’accumulo di grasso. Decade anche l’interesse verso l’accoppiamento e la ricerca, quindi verso il movimento, trasformando il micio in un animale maggiormente stanziale e più calmo.

L’alimentazione più adatta

Gatto

L’alimentazione del gatto sterilizzato deve risultare adeguata alla nuova condizione fisiologica: per questo motivo il menu andrà modificato così da assecondare le nuove richieste energetiche. In commercio sono presenti prodotti creati appositamente per soddisfare le esigenze alimentari del felino sterilizzato, adeguatamente bilanciati e sani, con un contenuto inferiore di grassi, carboidrati e maggiore di fibra, utile per agevolare il transito intestinale impedendo un eccessivo assorbimento di cibo. Sono prodotti calibrati e studiati così da garantire il giusto apporto di acidi grassi essenziali, necessari per le articolazioni e contro lo stress ossidativo, quindi di proteine per preservare la massa muscolare. Il veterinario potrà consigliare il prodotto più adatto oppure, senza modificare il menù di sempre, i quantitativi corretti ma agevolando una sana alimentazione che ne impedisca l’aumento di peso.

Movimento

Un gatto sterilizzato appare meno desideroso di muoversi e saltare, ma per impedire che ingrassi è meglio spingerlo verso una corretta attività ginnica, anche se blanda. Una routine quotidiana che contempli giochi e corsette per casa, che stuzzichi la sua curiosità così da mantenere attive articolazioni ed i muscoli bruciando i grassi in eccesso. Un tiragraffi a più piani, una pallina da rincorrere, un animaletto di stoffa da inseguire, qualche pedana da cui saltare, sono piccoli trucchi per garantire movimento, come permettergli un’uscita in giardino o sul balcone per osservare uccellini e animaletti di passaggio, ma sempre sotto il controllo del proprietario.

Problematiche

Gatto

Un eccessivo accumulo di peso può agevolare problematiche di tipo fisico che possono colpire il cuore, i reni, il tratto urinario e le articolazioni stesse, quindi favorire l’obesità e anche il diabete. Un’alimentazione corretta aiuta il gatto a mantenersi in forma e in salute, aumentando di fatto l’aspettativa di vita e rallentando la degenerazione data dall’avanzare del tempo.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Cucciolo di cane allevato da una gatta