Alga clorella, proprietà e benefici

Alga clorella, proprietà e benefici

Fonte immagine: helovi via iStock

L'alga clorella è considerata un superfood, per via delle sue caratteristiche nutritive: ecco tutte le proprietà e i benefici del prodotto.

È considerata un vero e proprio superfood, grazie alle sue proprietà per l’organismo: l’alga clorella, un esemplare d’acqua dolce noto anche come chlorella, conquista sempre più appassionati. Non solo per le sue caratteristiche nutritive, tali da assicurare un elevato apporto di vitamine e sali minerali, ma anche e soprattutto per l’utilità come antiossidante e depurante. Ma quali sono le sue proprietà e quali i benefici?

Prima di cominciare, è bene sottolineare come il consumo di alghe – quindi anche della clorella – debba essere sempre concordato con il proprio medico. Vi sono delle condizioni, come la presenza di alcune patologie pregresse o di specifiche intolleranze, che ne rendono sconsigliata l’assunzione. Di seguito, alcune informazioni utili sul vegetale.

Alga clorella: descrizione e origini

Clorella

La Chlorella, conosciuta più comunemente come clorella, è un alga appartenente alla famiglia delle Clorofite. In questa famiglia sono raggruppate le cosiddette alghe verdi, divise in varietà unicellulari, coloniali e pluricellulari.

L’alga clorella è originaria delle zone dell’Africa equatoriale, dove si sviluppa in abbondanza all’interno di specchi d’acqua dolce, soprattutto quelle basse e maggiormente ricche di fanghiglia. Per le sue dimensioni, è definita una micro-alga: si tratta infatti di un esemplare dalla sforma sferica minuscola, all’incirca di 8 micron, praticamente impercettibile all’occhio umano. Poiché è facile trovarla in agglomerati di moltissimi esemplari, tuttavia, il riconoscimento è abbastanza semplice: sugli strati d’acqua lascia un’intensa colorazione verde.

La raccolta e l’uso dell’alga clorella avviene soprattutto per il consumo come integratore alimentare: viene distribuita in polvere, in pastiglie o come ingrediente per capsule e altre soluzioni, come gli integratori minerali o multivitaminici. Da tempo oggetto di studio a livello internazionali, diverse analisi ne hanno confermato gran parte delle proprietà, tanto da essere definita un vero proprio superfood, ovvero un “super-cibo”. All’interno di questa definizione vi rientrano tutti quegli alimenti che, per la ricchezza delle loro caratteristiche nutrizionali, rappresentano un vero e proprio toccasana per la salute.

Alga clorella: proprietà e benefici

Medico

Dal punto di vista dei benefici per l’organismo, la clorella è soprattutto interessante per via delle sue proprietà nutrizionale. Queste sono garantite da un ricchissimo apporto di fitonutrienti, in particolare sali minerali come ferro, zinco, fosforo, magnesio e potassio. A questi si aggiungono abbondati dosi di vitamine del gruppo B, quindi vitamina A e vitamina C. L’alimento è perlopiù proteico: oltre il 55% del peso dell’alga è infatti determinato da proteine di origine vegetale, peraltro ricco di amminoacidi utili all’organismo.

Date queste caratteristiche, è facile comprendere perché la clorella stia avendo un grande successo fra i consumatori. Innanzitutto, si tratta di un alimento amico del sistema immunitario: l’elevato contenuto di vitamina C e di amminoacidi, infatti, rafforza le difese dell’organismo in modo naturale, rendendole più efficaci contro le minacce esterne. Grazie al betacarotene e alla vitamina A, inoltre, l’alga esprime anche una funzione antiossidante, utile per contrastare l’invecchiamento cellulare tramite la limitazione dell’attività dei radicali liberi.

All’alga, inoltre, sono associate delle capacità depuranti per l’organismo, soprattutto dalla contaminazione da metalli pesanti. A quanto pare, la clorella sarebbe in grado di ridurre la presenza di questi elementi nocivi nel sangue, stimolando contemporaneamente l’azione depurante del fegato e quella di smaltimento delle scorie da parte dei reni. Ancora, può essere d’aiuto per mantenere i livelli di glucosio nel sangue nella norma, contrasta il colesterolo cattivo, riduce la pressione e migliora l’afflusso sempre del sangue nelle zone più periferiche del corpo. Può avere anche degli effetti sul cervello, stimolando la produzione e il rilascio di ormoni come dopamina e serotonina, nonché incrementando le capacità mnemoniche o di concentrazione.

Come già accennato, la clorella deve essere assunta dopo aver vagliato il parere del medico, poiché possono manifestarsi delle intolleranze oppure incompatibilità con trattamenti e patologie in corso. In generale, non viene consigliata in gravidanza, in caso di compromissione del sistema immunitario e in pazienti da un’estesa storia di allergie. Ancora, non è sempre indicata per i pazienti con problematiche alla tiroide, dato l’elevato contenuto di iodio: una caratteristica, quest’ultima, che tende ad accumulare tutte le tipologie di alghe.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Stura lavandini “magico” fai da te