• GreenStyle
  • Consumi
  • Agricoltura bio: aumenta la superficie UE destinata al biologico

Agricoltura bio: aumenta la superficie UE destinata al biologico

Agricoltura bio: aumenta la superficie UE destinata al biologico

Cresce la superficie coltivata in Europa per quanto riguarda il biologico, a rivelarlo un'indagine presentata durante Biofach 2018.

Coltivazioni bio in forte crescita in Europa rispetto al 2016. Un incremento che vede l’Italia nel ruolo di elemento trainante con un aumento pari a 300 mila ettari. Il rapporto è stato realizzato da FIBL, l’istituto internazionale di ricerca sull’agricoltura biologica, ed è stato presentato in occasione di Biofach 2018, fiera internazionale del biologico andata in scena dal 14 al 17 febbraio a Norimberga (Germania).

Secondo i dati presentati l’Italia è seconda solo alla Spagna in termini di superficie destinata all’agricoltura biologica (1,8 milioni di ettari per il BelPaese), mentre è in vetta per quanto riguarda il numero di operatori bio in Europa con 72.154 unità (+20% rispetto al 2015). Rilevanti anche i numeri relativi al mercato del biologico, che nel 2017 è risultato pari a 3,3 miliardi di euro per le vendite entro i confini nazionali (+9% rispetto al 2016) e al 5% delle esportazioni dell’agroalimentare italiano (poco meno di 2 miliardi). Oltre 200 mila gli impiegati in Italia nel biologico tra aziende agricole, trasformazione, distribuzione e nel resto della filiera.

Lato consumi il 3,4% della spesa alimentare fa riferimento all’agricoltura biologica, scelta in base a criteri quali qualità, fiducia e sicurezza. Più di 20 milioni le famiglie che consumano periodicamente cibi bio. Numeri importanti, che devono spingere a mantenere alti i livelli di controllo sul biologico in Italia secondo quanto sottolineato dal direttore generale di EcorNaturaSì Roberto Zanoni:

Quello sulla grande crescita della superficie coltivata a biologico nella UE è l’indicatore di un importante cambiamento in atto. Ora il nostro compito è rispondere con estrema coerenza alle aspettative del consumatore e continuare a tenere in sicurezza l’intera filiera.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

SANA 2016: intervista a Lucio Cavazzoni – Alce Nero