• GreenStyle
  • Consumi
  • Aflatossine negli omogenizzati alla frutta per bambini: lotti ritirati

Aflatossine negli omogenizzati alla frutta per bambini: lotti ritirati

Aflatossine negli omogenizzati alla frutta per bambini: lotti ritirati

Fonte immagine: tycoon751 / iStock

Nuova allerta alimentare per prodotti destinati ai bambini, ritirati omogeneizzati alla frutta Babylove per la presenza di aflatossine.

Allerta aflatossine per gli omogeneizzati alla frutta per bambini. I lotti coinvolti sono distribuiti con il marchio “Babylove” attraverso la catena di distribuzione tedesca “Dm drogherie markt”, presente anche in Italia con 13 punti vendita sparsi sul territorio. L’attuale allerta segue la precedente, sempre a carico di questi prodotti e diffusa a gennaio 2019, nella quale veniva si segnalava la possibile presenza di cloro.

Come indicato dall’allerta per la sicurezza alimentare, in base ad analisi di autocontrollo diffuse dalla società stessa sono state ritirate le seguenti confezioni di omogeneizzati per bambini. Si tratta di tre confezioni di “Babylove“, del peso di 190 grammi e con indicazione “Dopo il 4° mese”, vendute nelle varianti “Mango-melograno nella mela” (scadenza 15.10.2020), “Pesca-frutto della passione nelle mela” e “Fragola e lampone nella mela” (scadenza 16.10.2020). Ritirate anche le confezioni da 90 grammi di “Fragola-banana nella mela con muesli” per bambini di almeno un anno e con scadenza 16.10.2020 e 17.10.2020.

Di un paio di settimane fa la precedente allerta che ha visto interessati dei prodotti destinati ai bambini. Oggetto del ritiro la crema protettiva per bambini Uriage Eau Thermale, distribuita in tubi di plastica da 100 ml di colore blu e riportante sulla confezione numero di lotto/codice a barre: 3661434002298, 801202.

A motivare l’allerta per la crema protettiva la presenza di butilparabene, come riportato nell’avviso del sistema RAPEX, nel quale è stato sottolineato il fatto che tale sostanza risulti tossica e possa generare una potenziale azione di interferenza endocrina. Da non utilizzare quindi nell’area pannolino, mentre più in generale non deve essere contenuta nei prodotti non destinati al risciacquo.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Top Green Influencer: intervista a Davide Mercati – Aboca