• GreenStyle
  • Auto
  • Aerei elettrici: il prototipo Rolls-Royce è il più veloce al mondo

Aerei elettrici: il prototipo Rolls-Royce è il più veloce al mondo

Aerei elettrici: il prototipo Rolls-Royce è il più veloce al mondo

Presentazione ufficiale per l'aereo elettrico ACCEL, firmato Rolls-Royce e Yasa: in primavera tenterà di stabilire il Guinness Record di velocità.

Dopo un anno delle prime anticipazioni è arrivato il momento della presentazione ufficiale per l’aereo elettrico Rolls-Royce. Denominato ACCEL (Accelerating the Electrification of Flight), il velivolo è stato progettato per essere il più veloce al mondo nella sua categoria, e la prossima primavera darà l’assalto all’attuale record di velocità per la categoria (primato ora in mano all’Extra 330LE di Siemens).

L’aereo elettrico ACCEL viene indicato dai costruttori, che lo hanno realizzato in collaborazione col produttore di motori elettrici Yasa, come in grado di spingersi fino a 300 miglia orarie (circa 480 km/h). L’attuale record di velocità è stato stabilito con “appena” 210 miglia orarie, intorno ai 336 chilometri orari.

ACCEL monta il pacco batterie più denso in circolazione, in grado di garantire ai suoi tre motori elettrici (potenza totale 500 cavalli) un’autonomia di circa 320 kilometri per singola ricarica completa; una distanza paragonabile ad esempio a quella che separa Londra da Parigi. Da percorrere rigorosamente a bassa rumorosità. Ha dichiarato Rob Watson, direttore di Rolls-Royce Electrical:

Costruire l’aereo elettrico più veloce al mondo è nientemeno che un passo rivoluzionario nel cambiamento dell’aviazione e siamo lieti di svelare il progetto ACCEL.

Non si tratta soltanto di un importante passo in avanti verso il tentativo di record, ma aiuterà anche Rolls-Royce a sviluppare capacità e assicurare che siamo all’avanguardia nello sviluppo di tecnologia che possa giocare un ruolo fondamentale nella transizione verso un’economia a ridotta impronta di carbonio.

Fonte: InHabitat

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

NIU a EICMA 2017: intervista a Token Hu