Acchiappasogni: cos’è, come si usa e simbologia

Acchiappasogni: cos’è, come si usa e simbologia

Fonte immagine: Pixabay

Cos’è, come si realizza e che significato ha un acchiappasogni: tutti i segreti di questo oggetto tanto antico quanto ricco di simbologia.

Chiamato anche Dream Catcher, l’acchiappasogni è un oggetto affascinante e spesso presente anche oggi nelle camerette dei più piccoli sebbene le sue origini siano molto remote. È uno strumento realizzato in legno, piume e decorazioni di vario tipo, ideato dalle tribù indigene del Nord America, come quella degli Cheyenne, per una finalità che non riguarda prettamente la sfera del sonno.

Inizialmente, infatti, le antiche tribù costruivano quelli che oggi vengono definiti acchiappasogni semplicemente per dare indicazioni sulla professione di chi viveva dentro una tenda, personalizzandone la struttura in modo da comunicare messaggi differenti. Con il tempo, invece, l’acchiappasogni ha assunto un significato diverso soprattutto nel mondo occidentale, trasformandosi progressivamente in uno strumento avvolto da un alone di mistero e di magia ma ritenuto in grado di favorire il buon sonno e soprattutto la crescita spirituale di chi lo possiede.

Come è fatto e funzioni

Acchiappasogni

L’acchiappasogni veniva realizzato utilizzando il legno di salice, particolarmente flessibile e facile da lavorare. È composto, infatti, da un cerchio esterno ligneo, da una rete di fili intrecciati e decorati con perline e da alcune piume collegate alla struttura con delle corde. Tre elementi fondamentali che possono essere sistemati in vari modi conferendo all’acchiappasogni un aspetto originale e unico, personalizzabile in vari modi differenti.

Questo particolare oggetto viene associato a una serie di funzioni specifiche, in primis la capacità di allontanare gli incubi e tenere lontani i brutti sogni durante il sonno notturno. Si dice, inoltre, che l’acchiappasogni abbia la capacità di allontanare le energie negative e, contemporaneamente, di attirare le energie benefiche e positive a favore di lo tiene vicino mentre dorme.

Simbologia

Acchiappasogni

Ciascuna delle componenti dell’acchiappasogni vanta un significato differente, mentre tutte e tre concorrono a creare una simbologia complessa. Se il cerchio di legno rappresenta il ciclo della vita e simboleggia l’universo, la rete composta dall’intreccio di fili e perline ha la funzione di trattenere e imprigionare i sogni negativi. Questi ultimi, inoltre, devono svanire con l’arrivo del sole lasciando il posto ai sogni positivi che possono fluire liberamente esattamente come farebbero le piume che simboleggiano, appunto, il volo degli uccelli e la stessa aria.

Come realizzarlo e usarlo

Per realizzare in casa un acchiappasogni occorre avere a disposizione un rametto di legno flessibile, preferibilmente salice, abbastanza sottile e lungo in modo tale da poter essere richiuso su sé stesso formando un cerchio. Dopo aver rivestito il cerchio con del nastro, con uno spago si deve intrecciare una sorta di ragnatela avvolgendolo intorno al cerchio e formando tante asole lungo la circonferenza, procedendo poi verso il centro avendo cura di lasciare un piccolo foro centrale. A questo punto, si possono fissare delle perline all’intreccio – possibilmente di numero dispari – e, utilizzando dei piccoli pezzi di corda, si appendono delle piume in modo che ricadano verso il basso. Una volta pronto, l’acchiappasogni può essere sistemato sopra la testiera del letto di un bambino o di una persona adulta, facendo in modo che i raggi del sole possano sfiorarlo durante il giorno.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Detersivi con scarti alimentari: ecco come realizzarli