Abolizione ora legale: Parlamento UE rifiuta, ma valuterà modifiche

Abolizione ora legale: Parlamento UE rifiuta, ma valuterà modifiche

Fonte immagine: assente

Respinta dal Parlamento UE la proposta di abolizione dell'ora legale: l'organo comunitario valuterà però eventuali modifiche al sistema.

L’ora legale resta in vigore, almeno per ora. Respinta la proposta di un folto gruppo di eurodeputati degli Stati del Nord, del Centro e dell’Est Europa di abolire la modifica all’orario nei sei mesi che vanno da fine marzo a fine ottobre. Sebbene l’iniziativa abbia ricevuto il parere negativo del Parlamento UE, lo stesso organo ha dichiarato che valutazioni più approfondite verranno condotte per accertare i reali pericoli per la salute dei cittadini derivanti dal cambio dell’ora.

L’introduzione dell’ora legale provocherebbe notevoli disagi ai cittadini UE secondo i proponenti, da semplici malesseri e veri e propri problemi di insonnia e nervosismo. Come ha dichiarato l’eurodeputata finlandese dei Verdi, Heidi Hautala:

Turbare due volte all’anno l’orologio interno degli individui porta danni alla salute la nostra richiesta è basata su decine di studi.

Nessuno studio è tuttavia riuscito a dimostrare in maniera chiara ed esaustiva l’esistenza e l’entità degli eventuali effetti nocivi prodotti dall’introduzione a marzo e dal successivo abbandono in ottobre dell’ora legale. Questo sebbene siano comunemente associati a queste due transizioni fenomeni temporanei (circa una settimana dal cambio d’orario) quali nervosismo, insonnia, ansia, stanchezza, difficoltà di concentrazione e più o meno evidenti problemi cardiaci.

Il Parlamento UE ha come detto rifiutato la proposta aprendo però a ulteriori valutazioni in merito a pro e contro per la salute legati all’ora legale e a una possibile modifica della direttiva che ne regola il meccanismo. Tra i benefici si segnala non soltanto il risparmio energetico ed economico in relazione al maggior numero di ore diurne a disposizione, ma anche ai più alti livelli di vitamina D sintetizzata dall’organismo (proprio grazie alla prolungata esposizione alla luce solare) e al miglioramento dell’umore.

Seguici anche sui canali social