A Torino farfalle contro i cambiamenti climatici

A Torino farfalle contro i cambiamenti climatici

Farfalle al posto delle api come insetti impollinatori, il progetto sperimentale in corso a Torino.

Farfalle al posto delle api per salvare le coltivazioni dai cambiamenti climatici. Questa l’idea che sembra voler mettere in pratica Torino, dove per salvaguardare la biodiversità si ricorrerà a insetti “amici dell’agricoltura. L’occasione per mostrare i dettagli di questo progetto è offerta dalla visita di una delegazione dalla Grecia, che i rappresentanti del Comune di Torino accompagneranno alla scoperta dell’orticoltura urbana torinese.

Il progetto di utilizzo delle farfalle al posto delle api per difendere la biodiversità dai cambiamenti climatici è parte del più generale piano ProCIreg (Productive Green Infrastructure for Post-industrial Urban Regeneration) per l’orticoltura urbana, di durata compresa tra i 3 e i 5 anni e finanziato dalla Commissione UE. Uno degli obiettivi finali è inoltre quello di coinvolgere i cittadini nello sviluppo di un ambiente più “ecologico e umano”.

Primo passo del nuovo progetto quello di individuare le piante ideali per favorire lo sviluppo e la crescita di questi insetti, piantandole poi nel terreno e monitorando il comportamento delle farfalle in merito all’impollinazione.

Tra le piante più adatte il timo. Il risultato è stato positivo secondo i rappresentanti comunali torinesi, che si sono avvalsi anche della collaborazione dell’Università di Torino. Gli stessi ricercatori hanno spiegato:

Nell’ambito dei cambiamenti ambientali e degli effetti sull’ecosistema insetti diversi possono rappresentare una soluzione per il mantenimento dell’impollinazione e una risposta alla scomparsa delle api.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Azioni dell’uomo contro il cambiamento climatico