6 curiosità sulle zebre che forse non sapevi

6 curiosità sulle zebre che forse non sapevi

Fonte immagine: Istock

Le zebre sono mammiferi perissodattili erbivori, che appartengono alla famiglia degli equidi (esattamente come i cavalli). Abitano, però, in Africa e si distinguono dagli altri animali per le numerose striature verticali, nere o brune-rossastre, alternate a bande chiare, che si trovano lungo tutto il corpo. Molti esperti ritengono che servano come meccanismo di mimetizzazione per i […]

Le zebre sono mammiferi perissodattili erbivori, che appartengono alla famiglia degli equidi (esattamente come i cavalli). Abitano, però, in Africa e si distinguono dagli altri animali per le numerose striature verticali, nere o brune-rossastre, alternate a bande chiare, che si trovano lungo tutto il corpo. Molti esperti ritengono che servano come meccanismo di mimetizzazione per i predatori, altri che servano per le interazioni sociali, agendo come mezzo di distinzione di un individuo in mezzo agli altri. Sono animali estremamente affascinanti e in questo articolo ne parleremo a lungo, approfondendo alcune curiosità poco conosciute su questi straordinari mammiferi!

Lista di tutte le curiosità sulle zebre

Lista di tutte le curiosità sulle zebre
Fonte: Istock

Animali particolari le zebre, ecco una lista di sei curiosità interessanti che forse non conoscevi:

  1. Le zebre sono della stessa specie di cavalli e asini, anche se si sono salvate dalla domesticazione. Gli esseri umani non sono mai stati in grado di ammansirli sebbene nell’antichità fossero stati usati come animali da soma. La causa sembra dipendere dal loro comportamento piuttosto sfrontato. Questi straordinari animali selvatici sono esperti nella lotta e nella fuga.  Hanno un’indole imprevedibile e in alcuni casi aggressiva: perfino negli zoo, sono solite attaccare molto di più il personale che si prende cura di loro rispetto ai leoni o i coccodrilli. All’apparenza tranquille ma con un animo indomabile.
  2. Recenti studi hanno dimostrato che le zebre, così come i cavalli,  producono la laterina, una sostanza che facilita la dispersione del sudore rendendolo schiumoso. La differenza di temperatura tra la parte bianca e quella nera rende possibile la dissipazione del calore nell’animale.
  3. Sono animali incredibilmente intelligenti: quando non riescono a trovare un’altra mandria per proteggersi, si fondono con le mandrie di antilopi per una protezione extra. La verità, comunque, è che sono perfettamente in grado di difendersi: sono in grado di uccidere anche un leone grazie ai loro calci.
  4. A proposito di intelligenza, una particolarità dei cuccioli di zebra è che a differenza delle altre specie sono in grado di alzarsi e camminare autonomamente appena 20 minuti dopo il parto. Non è incredibile?
  5. Anche nel caso di questi animali selvatici il branco è guidato da un maschio: la particolarità è, però, che oltre a vivere in un harem, guida tutti quando c’è bisogno migrare in cerca di acqua o cibo. È il maschio più anziano e ha la responsabilità di guidare il gruppo quando ha bisogno di spostarsi per raggiungere una nuova pozza d’acqua.
  6. I giovani maschi sono fertili per circa 15 anni: raggiunta un’età tra i due e i tre anni abbandonano il gruppo riunendosi in gruppi di scapoli e quando raggiungono la maturità creano un loro harem rubando le femmine di altri gruppi. Quando sono pronti per l’accoppiamento raggiungono l’imprinting con la femmina che riusciranno sempre a riconoscere nel gruppo. Per tutta la vita.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Gli ululati dei lupi risuonano tra le strade del paese