5 alimenti insoliti che non avresti mai pensato di congelare

5 alimenti insoliti che non avresti mai pensato di congelare

Fonte immagine: Istock

Il coronavirus ha cambiato modo e fruizione della spesa ma ci sono alimenti che insolitamente possono essere congelati e usati in seguito.

Il Covid-19 ha cambiato i nostri ritmi e le nostre vite per sempre: andare a fare la spesa non è così facile e spesso la scelta migliore è quella di approvvigionarsi del necessario e congelarlo. Esistono tantissimi alimenti che possono essere consumati in un secondo momento sconosciuti alla maggior parte delle persone. Il congelamento è un modo eccellente per conservare gli alimenti e può essere particolarmente utile durante questi tempi caotici di spesa. Di seguito sono riportati cinque cibi: alcuni sono insoliti ma provati al 100%.

5 alimenti insoliti da congelare

5 alimenti insoliti da congelare
Fonte: Istock
  1. Frutta Fresca: frullati, centrifughe, spuntini e chi più ne ha più ne metta. Molti non sanno che la frutta fresca può essere congelata. La tecnica è semplice: bisogna lavare bene i frutti, sbucciarli e tagliarli, poi bisogna introdurli in contenitori ermetici. I frutti possono essere tutti congelati ma con tempistiche diverse, quindi attenzione: variano da un mese a un anno. Se la frutta è molto matura preparate una purea e congelatela nei contenitori per i cubetti di ghiaccio. Potrete utilizzarla in seguito nella preparazione dei frullati, come ingrediente aggiuntivo e rinfrescante.
  2. Tofu: secondo alcuni sarebbe addirittura meglio congelato che fresco. Ne esalterebbe il sapore, ma poi, in fondo, questa è solo una questione di gusti. Il modo più semplice per congelare il tofu è mettere il contenitore chiuso (se lo avete già aperto lasciate perdere) direttamente nel congelatore. Durerà fino a cinque mesi e quando vi servirà, basterà estrarlo dal congelatore, metterlo in frigorifero durante la notte per l’uso del giorno successivo.
  3. Formaggio Grattugiato: il cibo adatto al congelamento per eccellenza, è il più facile da trattare. Basta conservarlo in busta sigillata in congelatore; quando si è pronti ad utilizzarlo basta estrarre il sacchetto e lasciarlo fuori a temperatura ambiente per due ore fino a quando non si ammorbidisce o nel frigorifero durante la notte per l’uso del giorno successivo. I formaggi a pasta dura come il cheddar, lo svizzero e il parmigiano possono durare fino a sei mesi nel congelatore o nel frigorifero se non aperti e fino a quattro settimane se refrigerati dopo l’apertura.
  4. Cereali: purché siano cotti! Riso, quinoa, bisogna sbizzarrirsi! Il riso cotto o la quinoa possono durare fino a un anno nel congelatore rispetto a una sola settimana in frigorifero. Basta cuocere i cereali come si farebbe normalmente, lasciarli raffreddare e conservare in contenitori ermetici individuali o doppi a seconda di quanti si è abitualmente a mangiare. 
  5. Sugo: in quanti amano il sugo della nonna la domenica? La buona notizia è che la nonna può entrare in casa anche in isolamento grazie al congelatore. Basta conservare il pesto o il ragù in un barattolo ben chiuso. Un barattolo di sugo fresco non aperto può durare fino a 18 mesi.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

5 cibi ricchi di vitamina C (video)