• GreenStyle
  • Pets
  • 40 cavalli trovati morti in Australia: colpa del caldo

40 cavalli trovati morti in Australia: colpa del caldo

40 cavalli trovati morti in Australia: colpa del caldo

Fonte immagine: Unsplash

40 cavalli sono stati trovati morti in Australia, sul fondo di una vallata: gli animali sarebbero deceduti per l'intenso caldo di questi giorni.

Sono stati rinvenuti in fondo a una vallata ormai senza vita, forse deceduti a causa dell’intenso caldo: è questo il triste destino che ha colpito 40 cavalli a Santa Teresa, in Australia. L’emisfero australe, attualmente nel pieno della stagione estiva, è infatti stato colpito in questi giorni da tornate di afa insopportabili.

La scoperta dei cadaveri è avvenuta lo scorso giovedì, così come spiega il Guardian, quando i ranger del gruppo Ltyentye Arpurte sono partiti per una ricognizione nelle aree boschive nei pressi di Santa Teresa. Non notando la consueta presenza di un branco di cavalli selvatici, i ranger hanno deciso di perlustrare tutta la zona, per poi trovare gli equini purtroppo senza vita. Gli animali avevano cercato invano ristoro in una pozza d’acqua ormai secca, forse per sfuggire al caldo intenso.

Secondo gli esperti, gli esemplari sarebbero deceduti poiché non più in grado di reggere le bollenti temperature che hanno colpito l’Australia, data anche la scarsità di acqua e di un fresco riparo. Negli scorsi giorni, ancora, un gruppo di 50 cavalli è stato soccorso in extremis dalle autorità, con esemplari assetati e ormai allo stremo delle forze.

La situazione rimane preoccupante poiché, così come conferma l’autorità locale per le previsioni meteorologiche, nei prossimi giorni sono previste temperature tra i 42 e i 43 gradi in gran parte delle aree a nord dell’Australia. Il timore è che altre specie animali, oltre ai cavalli, possano essere colpite dagli effetti dell’afa insopportabile: in queste zone, infatti, vivono numerosi esemplari appartenenti a specie protette, molte delle quali in via d’estinzione. Secondo alcuni, sebbene le estati australiane siano note per le loro temperature elevate, un aumento così repentino della colonnina di mercurio potrebbe essere dovuto ai cambiamenti climatici in atto sul Pianeta.

Fonte: Guardian

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Un time lapse mostra come l’uomo sta distruggendo la Terra