Zuppe e vellutate di verdura di stagione sono la soluzione ottimale per contrastare i freddi invernali e per scaldare l’umore dal grigio di stagione. Nutrienti e saporite, sono facili da preparare e da servire in tavola anche per una cena dell’ultimo minuto. Si passa dalla ricetta base del brodo di verdure a piatti più elaborati, ma pieni di gusto. Come sempre sfruttare le proposte stagionali è il modo migliore per risparmiare senza inquinare.

La base di tutte le zuppe è il brodo vegetale e per prepararlo procuratevi: 2 patate medie, 2 pomodori, 1 costa di sedano, 1 cipolla, 2 carote, un po’ di prezzemolo, sale e olio quanto basta. Pelate accuratamente le patate e le carote, lavatele insieme alle altre verdure e tagliate tutto a tocchetti. Versate in una pentola capiente con abbondante acqua e lasciate cuocere a fuoco medio portando a ebollizione. Salate, aggiungete un filo d’olio EVO (olio extravergine d’oliva) e proseguite nella cottura per altri 20 minuti. Il brodo va filtrato con il colino e aggiunto per la cottura di risotti, passati, vellutate e zuppe. Anche per alleggerire la cottura di secondi e verdure, oppure gustato con l’aggiunta di pastina di grano.

Per una zuppa calda, detossificante e saporita sfruttate la presenza del cavolo cappuccio rosso nella spesa di gennaio. Procuratevi mezzo cavolo cappuccio rosso di medie dimensioni, oppure uno piccolo, 6 patate di media grandezza, 1 cipolla bianca grande, olio EVO, sale qb. Affettate sottilmente la cipolla e lasciatela soffriggere in una pentola con tre cucchiai di olio EVO, ammorbidite con mezzo bicchiere di brodo di verdure e lasciate appassire. Aggiungete il cavolo cappuccio rosso tagliato finemente e le patate a tocchetti, quindi il brodo di verdure (o abbondante acqua). Lasciate cuocere a fuoco lento per circa 30 minuti, spegnete e frullate il tutto fino a ottenere una crema abbastanza omogenea. Servite la zuppa calda con un filo d’olio EVO, una spolverata di formaggio e crostini caldi tostati.

Un evergreen è il minestrone ricco di verdure, un mix di sapori che ben si sposano. Procuratevi 1 spicchio d’aglio, basilico, 2 carote, 1 cavolfiore piccolo, 1 cipolla, 200gr di fagioli, 2 patate, 300gr di porri, 1 costa di sedano e 1 di bietola, olio EVO e sale. Lavate e pelate le verdure, quindi tagliatele a pezzetti piccoli e versatele in una pentola capiente colma di brodo di verdure o acqua. Lasciate cuocere portando a ebollizione, salate e proseguite a fuoco basso per altri 50 minuti. Se necessario aggiungete acqua (o brodo di verdure) durante la cottura, per evitare che si asciughi troppo. Quando le verdure saranno cotte e morbide, spegnete e aggiungete un filo di olio EVO. Servite caldo con una spolverata di pepe nero e formaggio.


Tra le verdure più gustose di questo periodo non possono mancare i carciofi, utilissimi per una ricarica di energie e ferro. La vellutata che se ne ricava è una vera delizia per il palato, oltre a risultare un piatto apprezzato anche dai bambini. Per la ricetta: 4 carciofi, 2 patate medie, 1 porro, 1 ciuffetto di prezzemolo, mezzo spicchio d’aglio, brodo vegetale, olio EVO, sale e pepe q.b. Pulite i carciofi e per farlo indossate guanti di lattice, oppure inumidite le dita con il succo di un limone, in modo da evitare che la pelle diventi nerastra. Preparate una ciotola con acqua e succo di mezzo limone dove verserete i carciofi puliti dai gambi, dalle foglie esterne più dure e dalla barbetta interna. Lavate il porro e tagliatelo a fette sottili, fatelo rosolare all’interno di una pentola capiente con olio EVO, l’aglio e un pizzico di sale. Lasciatelo ammorbidire, quindi aggiungete i carciofi e i gambi puliti e tagliati a tocchetti piccoli.

Fate saltare il tutto per qualche minuto, aggiungete le patate pelate e tagliate a pezzetti quindi coprite con brodo vegetale (o abbondante acqua) e a piacere panna o latte vegan (soia o riso). Salate e lasciate cuocere a fuoco basso facendo attenzione che le verdure si cuociano accuratamente, senza che l’acqua si asciughi. Passate le verdure nel passaverdure per eliminare le fibre e ottenere una purea che verserete in una ciotola. Frullatela accuratamente e allungatela con brodo caldo, servite il tutto con crostini di pane tostato in padella con aglio. Spolverate con il prezzemolo, il formaggio e pepe quanto basta.

20 gennaio 2012
Lascia un commento