Zoo svedese sopprime 9 cuccioli di leone

Uno zoo svedese ha deciso di sopprimere nove cuccioli di leone, destando una polemica a livello internazionale. Accade presso il Boras Djurpark, nei pressi di Goteborg, dove i felini hanno incontrato la morte poiché in sovrannumero rispetto alle reali capacità della struttura. E monta la protesta a livello internazionale, dentro e fuori i social network, con diversi gruppi animalisti pronti a manifestare la più accesa delusione.

Negli ultimi tempi, lo zoo in questione ha visto una riproduzione molto prolifica dei leoni ospitati, tanto da ritrovarsi con 13 piccoli esemplari nati da tre diverse cucciolate. La struttura, non potendo disporre di spazio e risorse per allevare tutti i felini, ha quindi deciso di ridurne il numero: dopo la morte per cause naturali di due esemplari, lo staff dello zoo ha deciso di sopprimerne altri nove, lasciandone in vita soltanto un paio. Una conseguenza inevitabile, spiegano dalla Svezia, poiché i tentativi di trasferimento presso altri parchi si sarebbero dimostrati fallimentari.

=> Scopri i leoni avvelenati dai bracconieri


Abbiamo cercato di venderli o trasferirli in altri zoo, ma non abbiamo trovato nessuno e gli animali erano troppi.

Non sono però dello stesso avviso numerosi gruppi animalisti, i quali hanno sottolineato come si sarebbero dovuti rendere necessari maggiori sforzi, soprattutto quando si ha a che fare con una specie largamente minacciata in natura. In particolare, le associazioni internazionali hanno chiesto perché non si siano messe in atto misure di contenzione delle nascite, considerando come lo zoo in questione fosse già sovraffollato, ad esempio con la separazione di maschi e femmine durante il periodo degli accoppiamenti.

=> Scopri la giraffa uccisa nello zoo di Copenhagen


Non è la prima volta, tuttavia, che la soppressione di un esemplare all’interno di uno zoo genera proteste a livello globale. Si ricorderà, ad esempio, del caso della giraffa Marius nel 2014: poiché sempre in sovrannumero, lo staff dello zoo di Copenhagen decise di sopprimere l’esemplare davanti a un nutrito pubblico, provvedendo poi a sezionare il corpo per alimentare i grandi felini ospiti della struttura.

15 gennaio 2018
In questa pagina si parla di:
zoo
Immagini:
Lascia un commento