Alcuni animali dello zoo di Londra possono essere seguiti 24 ore su 24, in qualsiasi parte del globo ci si trovi. È questo il risultato di un’interessante collaborazione tra la struttura inglese e Google, con l’apertura di alcuni canali YouTube dedicati. Tre i protagonisti delle dirette: la tartaruga delle Galapagos, il suricato e la lontra asiatica.

Il progetto risponde a molteplici scopi, sia di studio e salvaguardia animale che di sperimentazione di nuove tecnologie wireless. Innanzitutto, lo zoo fornirà non solo un occhio vigile sulla vita di queste specie, dimostrando il pieno rispetto delle loro esigenze di habitat e d’accudimento, ma servirà anche per progetti di formazione a distanza. La possibilità di monitorare questi animali anche in momenti solitamente non accessibili, ad esempio durante la notte, garantirà a ricercatori e veterinari la raccolta di dati preziosi per la loro salute e per avviare progetti di ripopolamento mirato.

Per quanto riguarda la tecnologia, invece, Google può sfruttare un’occasione insostituibile per testate nuovi standard di comunicazione senza fili. Per questa applicazione, infatti, il colosso statunitense ha deciso di sperimentare i cosiddetti “white spaces” delle trasmissioni televisive, ovvero quei ridotti spazi liberi tra una frequenza televisiva e l’altra. Impiegando tali gap UHF per la trasmissioni di dati, la società potrà realizzare collegamenti wireless sulle grandi distanze, ben oltre i limiti delle attuali tecnologie Bluetooth e WiFi. Sebbene questo sistema non sia stata ancora approvato dall’Ofcom, l’autorità inglese deputata alla gestione delle frequenze, i primi trial sono stati avviati e si prospetta un’apparizione sul mercato entro i primi mesi del 2015.

Al momento, Google sta utilizzando gli spazi vuoti delle frequenze TV per mettere in comunicazione le varie telecamere dello zoo con la regia centrale, pronta a convertirle in tempo reale in un flusso video compatibile con lo streaming su YouTube. All’utente finale non resta che mettersi comodo e godersi lo spettacolo: la diretta, disponibile 24 ore su 24, è già attiva.

10 ottobre 2014
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento