Si avvicina l’appuntamento con ZeroEmission Rome, la manifestazione dedicata alle energie rinnovabili e alla mobilità sostenibile che si svolgerà alla Nuova Fiera di Roma dal 5 al 7settembre. Molta la carne al fuoco come sempre, lo dimostrano le tante “aree tematiche” in cui è divisa la fiera: Eolica Expo 2012, PV Rome Mediterranean 2012, Solar Tech 2012, Biogas 2012, Casaenergia 2012, Cogenexpo 2012, Electric Cars 2012, Energy Storage 2012, Fire Tech 2012, Geo Energy 2012, Hydroenergy 2012.

Inutile dire che, al di là dell’ampiezza dei temi affrontati, l’argomento più caldo sarà ancora il Quinto Conto Energia. Se ne parlerà in un incontro con gli operatori di settore previsto il 6 settembre organizzato da ANIE/GIFI dal titolo “La Strategia Energetica Nazionale e l’industria fotovoltaica italiana“.

Oltre a una prima parte istituzionale che vedrà avvicendarsi Valerio Natalizia (ANIE/GIFI), Marcello Garozzo (Ministero dell’Ambiente), Stefano Conti (Terna), Riccardo Lama (Responsabile rete elettrica ENEL) ci sarà anche una tavola rotonda in cui interverranno i big dell’industria fotovoltaica, un appuntamento utile per tastare il polso degli operatori all’indomani dell’entrata in vigore del Quinto Conto Energia.

Alla tavola rotonda interverranno:

  • Marco Angiolini, Sonepar;
  • Ambrogio Boselli, Answer Drives;
  • Nicola Cosciani, FIAMM;
  • Matteo Marini, ABB;
  • Fabien Occhipinti, Trina Solar;
  • Enrico Pensini, SIEL;
  • Michele Scandellari, Enerray;
  • Alberto Volpi, Vipiemme Solar.

Sempre in tema fotovoltaico va segnalato anche un altro appuntamento, questa volta non si tratta di un convegno ma di una manifestazione di protesta organizzata da Azione Energia Solare. Con l’aiuto di Legambiente, IFI, CETRI e altre associazioni, verrà organizzato un flash mob alle ore 14,00 di mercoledì 5 settembre all’interno del Padiglione 6. L’azione, che durerà un solo minuto, è un segno di protesta verso il Quinto Conto Energia. Nelle parole dell’associazione il senso della contestazione “simbolica”:

Sarebbe molto bello dare un segno tangibile a questo Governo che vuole fermare il fotovoltaico e noi gli faremo vedere che ci fermiamo tutti, ma solo per 1 minuto.

Azione Energia Solare non si limiterà a questa forma di contestazione, l’associazione ha predisposto una sua proposta di programma di incentivazione del fotovoltaico da sottoporre alle forze politiche in vista delle prossime elezioni.

3 settembre 2012
Lascia un commento