Ottenere yogurt senza utilizzare il latte è possibile. È quanto hanno dimostrato i ricercatori spagnoli della Universitat Politècnica de València, che sono riusciti a ricavare il prodotto sviluppando batteri probiotici utilizzando come basi il grano e la frutta secca.

Realizzare lo yogurt da prodotti come il grano o la frutta secca sarebbe possibile utilizzando alternative naturali come alcuni tipi di latte vegetale, ad esempio quello ottenuto dalle mandorle. L’alimento che ne deriverebbe sarebbe particolarmente indicato per soggetti sensibili al lattosio, al glutine o che non tollerano il latte vaccino.

I risultati sono stati ottenuti dai ricercatori spagnoli, nei laboratori dell’Institute of Food Engineering for Development, con l’utilizzo di mandorle, avena e nocciole, mentre a breve verranno testate anche le possibilità di utilizzare noci e castagne. Come riferisce Chelo González, uno degli scienziati impegnati nello studio:

I risultati che abbiamo ottenuto mostrano come le tipologie di “latte” utilizzate rappresentano una buona matrice per la crescita e la vitalità dei batteri probiotici durante l’arco di vita del prodotto, in particolar modo dopo la loro immissione.

Nel complesso i risultati del progetto contribuiscono a incrementare la conoscenza circa le proprietà salutari e nutrizionali del latte vegetale, nell’ottica di future applicazioni industriali per lo sviluppo di formati innovativi di prodotti di qualità, destinati sia a specifici gruppi di soggetti che all’intera collettività.

9 gennaio 2014
Fonte:
Lascia un commento