Se ne parla dalla scorsa estate, per una tendenza ormai divenuta realtà consolidata negli Stati Uniti. È lo yoga con i gatti, una pratica di cui si era discusso già lo scorso giugno, capace di collezionare estimatori in ogni stato a stelle e strisce. Non una semplice moda, tuttavia, poiché questa iniziativa è nata per stimolare le adozioni di esemplari in cerca di una casa e, a quanto sembra, l’idea pare stia riscuotendo un certo successo.

L’idea di base è molto semplice, ma altrettanto vincente. Nella sala dove viene effettuata la classica lezione di yoga, vengono ospitati dei simpatici gattini, liberi di trascorrere il tempo come meglio credono. Possono quindi esplorare il luogo, sonnecchiare sui materassini, avvicinarsi ai partecipanti e giocare con loro. Gli iscritti, allo stesso modo, sono liberi sia di seguire la lezione di yoga in corso che, in alternativa, dedicare tutte le loro attenzioni agli irresistibili quadrupedi, decidendo poi se adottarli definitivamente.

=> Scopri i gatti maestri di yoga


La pratica pare sia già stata scelta da numerosi rifugi in Illinois, in Michigan, in Texas e nello stato di New York, spesso in collaborazione con le sezioni locali della Humane Society, così come riferisce NPR. Proprio grazie a questa collaborazione tra gattili e centri yoga, inoltre, è possibile approfittare di un processo di adozione facilitato, con costi inferiori rispetto alla norma, nonché documentazioni senza stress. Sempre NPR, ad esempio, riporta l’esempio di un recente evento organizzato dalla Greater Birmingham Humane Society, spiegando come l’adozione di un gattino abbia comportato un costo di soltanto 10 dollari.

Non è obbligatorio, naturalmente, partecipare alle lezioni allo scopo di regalare una casa a un animale. In molti scelgono questa alternativa perché amanti dei gatti, ma impossibilitati a ospitarne uno: così, una volta a settimana, possono entrare in contatto con i simpatici felini, senza tuttavia modificare i loro stili di vita. Inoltre, sembra che l’interazione e le coccole facciano bene anche agli stessi gatti, pronti così a dimenticare per qualche tempo la vita in gattile e ricevere tanto amore.

4 novembre 2016
Fonte:
NPR
Lascia un commento