I ricercatori del HG SMS Hospital di Jaipur in India hanno scoperto che basterebbe una sessione di Yoga e jogging a settimana per ridurre il rischio di malattie cardiache. Secondo gli esperti l’esercizio aerobico influenza la pressione sanguigna, con benefici anche per quanto riguarda l’indice di massa corporea e la riduzione del livello di colesterolo.

Gli esperti hanno esaminato 750 pazienti, ai quali era stata precedentemente diagnosticata una malattia coronarica. 225 volontari hanno svolto con regolarità l’esercizio aerobico. 240 pazienti hanno partecipato a delle sessioni di Yoga e un terzo gruppo composto da 285 persone ha svolto sia lo Yoga che l’esercizio aerobico.

=> Scopri i benefici dello Yoga contro la depressione

Le sessioni di allenamento sono durate circa 6 mesi. Lo Yoga è stato scelto come una delle forme di esercizio più adatte a rafforzare contemporaneamente corpo e mente. L’esercizio si concentra sulla connessione tra mente e corpo attraverso l’assunzione di determinate pose e per mezzo della respirazione profonda. Sono proprio questi gli elementi che determinerebbero la riduzione della pressione sanguigna e dello stress.

=> Leggi perché lo Yoga è ritenuto un alleato delle difese immunitarie

I risultati hanno mostrato che soltanto i pazienti che avevano beneficiato di entrambe le sessioni di allenamento e che soffrivano di obesità con diabete di tipo 2 hanno sperimentato una riduzione della pressione sanguigna, dei valori del colesterolo, dei trigliceridi e del peso.

Yoga e jogging insieme determinavano una riduzione di due volte maggiore di tutti i fattori di rischio. Gli autori dello studio si sono detti ottimisti, perché avrebbero individuato due elementi fondamentali che possono portare alla riduzione della mortalità per cause cardiovascolari.

20 ottobre 2017
Lascia un commento