Lo yeti non esiste: è un orso

La leggenda si è protratta intatta per decenni, affascinando gli esperti di tutto il mondo. Lo yeti, noto anche come abominevole uomo delle nevi, è stato per molto tempo considerato una presenza misteriosa delle montagne più irraggiungibili, quali la catena dell’Himalaya. Un nuovo studio, tuttavia, demolisce tutte le credenze attorno a questa figura mitologica: lo yeti semplicemente non esiste, si tratta infatti di un orso.

Sebbene esistano numerose testimonianze sull’avvistamento di questa insolita creatura, in realtà la leggenda pare sia nata dalla confusione: la lontananza, le zone innevate e la foresta fitta hanno portato a scambiare dei rappresentanti di orso per un esemplare a metà strada tra l’uomo e un più fantasioso primate. Lo dimostrano i dati raccolti e analizzati da un’equipe di studiosi provenienti da diversi atenei internazionali, pubblicato in uno studio sulla rivista scientifica Proceedings of the Royal Society B. Il tutto grazie all’analisi genetica di alcuni campioni che, negli anni, sono stati più volte attribuiti proprio allo yeti.

=> Scopri i precedenti studio sullo yeti


I ricercatori hanno analizzato a fondo le tracce raccolte su questa figura mitologica, come peli, ossa, denti ed escrementi. Dall’analisi genetica è emerso come questi reperti appartengano a tre specie di orso: l’orso nero himalayano, l’orso marrone tibetano e quello marrone himalayano, rispettivamente Ursus thibetanus laniger, Ursus arctos pruinosus e Ursus arctos isabellinus. La confusione potrebbe essere dovuta al fatto che questi plantigradi si ergano con una certa frequenza sulle due zampe posteriori, per raggiungere con più agilità fronde degli alberi alla ricerca di ghiottonerie varie.

=> Scopri lo yeti ripreso in video


Nonostante la ricerca, è molto probabile che lo yeti rimanga ancora a lungo all’interno dell’immaginario collettivo, spesso alimentato anche dalla cinematografia e dalle produzioni televisive. E, sebbene la scienza smentisca categoricamente la sua esistenza, sono molti gli appassionati di Himalaya pronti comunque a credere che l’abominevole uomo delle nevi esista davvero.

29 novembre 2017
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento