A chi lavora in ufficio capita spesso di stampare documenti o messaggi di posta elettronica, magari per scongiurare il rischio di dimenticarli nei meandri dei client email o per una consultazione su cartaceo in tutta tranquillità. Si tratta di un piccolo gesto, ma che se ripetuto decine, centinaia o addirittura migliaia di volte causa un impatto tutt’altro che trascurabile sull’ambiente, a causa di un eccessivo impiego di carta, energia e inchiostro. WWF, con l’intento di sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema, lancia un nuovo formato: il WWF.

L’associazione ambientalista ha reso disponibile per il download gratuito dal proprio sito ufficiale un’applicazione per sistemi Mac (presto verrà rilasciata anche la versione Windows) in grado di convertire i documenti in questo particolare formato, del tutto simile ai tradizionali PDF, ma che non prevede alcuna possibilità di stampa. Starà agli utenti decidere quando ricorrere al software prima di inviare un file ad amici o colleghi.

Si tratta di un’iniziativa di certo destinata a far discutere, forse provocatoria, ma a cui va senz’altro riconosciuto il tentativo di riportare all’attenzione un tema come quello dell’eccessivo impiego delle risorse, spesso trascurato negli ambienti di lavoro.

10 dicembre 2010
In questa pagina si parla di:
wwf
Lascia un commento