Consumiamo più risorse naturali di quante la terra riesce a rigenerare, con un bilancio passivo che, se continuerà sugli stessi ritmi, avrà conseguenze pesanti dal punto di vista ambientale ed economico.

A lanciare l’allarme è il WWF nel rapporto “Living Planet Report” (PDF) dell’edizione 2010 preparato in collaborazione con la Zoological Society di Londra e il Global Footprint Network in due anni di osservazioni e studi.

Ad essere sottolineata nel rapporto è l’impronta ecologica necessaria alle attività umane, ovvero lo spazio necessario per ottenere le risorse e smaltire i rifiuti diviso per ogni singolo abitante del pianeta. Secondo le ricerche basterebbe uno spazio di 1,8 ettari per ogni abitante della terra al fine di garantire il corretto equilibrio uomo-natura, un rapporto che però, nei fatti, in molti paesi è superato in maniera notevole.

A guidare la classifica dei paesi con maggior consumo di risorse naturali sono gli Emirati Arabi, per le cui attività ci vorrebbero, da qui al 2030, ben 6 pianeti a disposizione, mentre seguono Stati Uniti, Belgio e Danimarca che necessiterebbero di 4,5 “terre”. Poco meglio per Canada e Australia, ferme a quota 4, mentre l’Italia ha un rapporto di 5 ettari di risorse per lo stile di vita di ogni cittadino, calcolando quindi una fabbisogno energetico pari a quello offerta da 2,8 pianeti, come la terra. Va meglio, invece, in Regno Unito, Giappone e Cina.

Questi squilibri, avvertono i responsabili del rapporto, causeranno problemi anche all’economia globale e a quella dei singoli paesi, dato che lo sfruttamento incontrollato e selvaggio delle risorse del pianeta avrà dei costi insostenibili soprattutto per quelli più sviluppati, ovvero quelli che più di altri gravano sull’ecosistema.

L’obiettivo verso cui sensibilizzare opinione pubblica e governi è quindi quello di trovare soluzioni per lo sviluppo adatte a coniugare uno stile di vita di buon livello per la popolazione sfruttando soluzioni energetiche e altre risorse indispensabili senza però pesare troppo sul naturale equilibrio del pianeta.

14 ottobre 2010
In questa pagina si parla di:
wwf
I vostri commenti
Enzo R., venerdì 15 ottobre 2010 alle22:24 ha scritto: rispondi »

La frase è incompleta: siamo troppi su questa terra a sprecare energia.

ziomaul, venerdì 15 ottobre 2010 alle21:09 ha scritto: rispondi »

Il vero problema è che siamo in troppi su questa terra!!! Se fossimo solo 2milardi (o per esempio solo 10milioni per l'Italia) non esisterebbero questi problemi. Ciao

Lascia un commento