Un albero artificiale capace di generare energia dal vento. A idearlo è stato Jérôme Michaud-Larivière, fondatore dell’azienda francese New Wind. Questo bizzarro impianto eolico è adatto sia all’installazione in campagna che a quella in città e dovrebbe contribuire a ridurre l’impatto ambientale delle turbine, preservando il paesaggio.

L’invenzione della start-up francese dovrebbe approdare sul mercato già entro il prossimo anno. L'”Arbre à vent” è alto 8 metri e ha una struttura che imita quella di un albero, è infatti dotato di un tronco in acciaio, di rami e di 100 foglie in plastica. Le foglie sono delle componenti fondamentali dell’impianto energetico perché agiscono come tante mini turbine eoliche.

L’idea dell’albero eolico è nata proprio osservando il comportamento delle foglie. Jérôme Michaud-Larivière ha notato che il fogliame si muove anche in presenza del soffio più impercettibile di vento. Così ha pensato di creare un impianto eolico innovativo, capace di integrarsi meglio con il paesaggio ma ugualmente produttivo. Le foglie di un albero sono tante, a differenza delle pale eoliche di una turbina tradizionale.

Da sola una foglia non produce molti watt, ma insieme alle altre genera una discreta quantità di energia e senza fare rumore. L’impianto funziona 320 giorni all’anno anche con venti molto deboli, inferiori agli 8 chilometri orari (circa 2,4 metri al secondo).

Ogni albero ha un costo di circa 29 mila euro. Inizialmente l’idea ha faticato a trovare degli investitori, ma dopo diversi tentativi andati a vuoto, anche a grazie alle modifiche apportate nel frattempo alla tecnologia da un team di ingegneri, ora l’albero eolico è pronto a decollare sul mercato.

Come ha spiegato Jérôme Michaud-Larivière è essenziale, oggi più che mai, investire in tecnologie sostenibili per ridurre l’impatto dei consumi energetici:

L’ecologia in città è una necessità. Dovrebbe essere affrontata con un approccio multidisciplinare, studiando soluzioni bio-mimetiche, come il nostro albero eolico. La richiesta di energia elettrica crescerà del 75% a livello mondiale entro il 2020.

Dove troveremo questa elettricità? A che prezzo? Nel 2050 l’85% della popolazione mondiale vivrà in centri urbani o suburbani. Noi imprenditori abbiamo un ruolo da svolgere. La nostra soluzione rappresenta il modello energetico del futuro.

1 dicembre 2014
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento