Volvo presenta la tecnologia StorAge, un sistema avanzato per auto elettriche e ibride affinché le batterie siano integrate direttamente nel telaio della vettura. E vi è un primo prototipo, quello della Volvo S80, che già sfrutta questa promettente tecnologia.

Il produttore di automobili studia questo progetto da oltre quattro anni, grazie ai finanziamenti dell’Unione Europea e di altri partner. Il risultato è a dir poco sorprendente: uno speciale materiale in fibra di carbonio e resine polimetriche, dalla natura particolarmente sottile e flessibile. Una superficie leggera e stratificata, facile da integrare con i telai e le altre parti che, solitamente, nelle automobili non vengono adeguatamente sfruttate. Dei nuovi condensatori e accumulatori che non solo liberano spazio sotto il cofano, ma anche alleggeriscono di molto il peso della vettura.

Nella S80 utilizzata a scopi di test, il sistema è stato installato nel cofano, sul tettuccio e sul vano del portabagagli, anche se in futuro si pensa di sfruttare appieno anche gli sportelli laterali. Il risultato è la riduzione del 15% della massa dell’autovettura che, pesando di meno, ha anche performance migliori in termini di autonomia.

L’autonomia teoretica, ovvero di un modello con tutte le parti del telaio sostituite, è di circa 130 chilometri. E anche la ricarica diventa molto facile, perché non solo l’automobile può essere normalmente collegata alla rete elettrica, ma si può sfruttare anche l’energia accumulata nei freni. Inoltre, l’intera tecnologia alimenta le componenti elettroniche aggiuntive dell’automobile, come il circuito da 12 volt dell’abitacolo e la sostituzione della batteria dedicata al sistema Start&Stop.

Non è però tutto: il singolare materiale d’accumulo, oltre a fungere da struttura portante per l’automobile, è costruito in modo eco-friendly e, per quanto possibile, sfruttando fibra di carbonio e polimeri plastici dal riciclo. Un ottimo progetto, in definitiva, per rendere auto ibride ed elettriche sempre più performanti, agili, amiche dell’ambiente e dei consumatori.

19 ottobre 2013
Via:
Immagini:
Lascia un commento