Una situazione anomala messa in atto da uno degli animali più intelligenti e scaltri del regno animale, la volpe. La caduta accidentale di un cucciolo all’interno di un tubo di scarico ha richiesto l’intervento dell’associazione inglese East Sussex Wildlife Rescue & Ambulance Service (WRAS). Il gruppo, solito a occuparsi del salvataggio degli animali selvatici e della loro cura, si è messo subito all’opera cercando l’esatta collocazione del piccolo. Con aste e telecamere i soccorritori hanno osservato l’interno dei vari tubi di scarico, così da definire l’esatta posizione della mini volpe.

Ma ciò che non avrebbero di certo immaginato era la presenza silenziosa della madre che, a breve distanza dal luogo della caduta, attendeva speranzosa un esito positivo. Come hanno sottolineato i presenti, la volpe sembrava consapevole della situazione, del ruolo degli operatori e del perché di tanto trambusto. Dopo aver vagliato ogni opzione, i soccorritori hanno deciso di effettuare una pausa, per permettere al piccolo di seguire le aste e avvicinarsi spontaneamente all’uscita. Al loro rientro uno dei presenti ha inserito il braccio nel tubo raggiungendo il cucciolo e, dopo alcuni tentativi, è riuscito a estrarlo sano e salvo.

Bagnato, sporco e un po’ confuso, il piccolo quadrupede è apparso sorpreso della presenza dei suoi angeli custodi. Ma dopo una po’ di carezze, una ripulita e un’asciugatura veloce, è stato inserito in un trasportino accanto al luogo del suo recupero. In attesa del ritorno della madre che, ovviamente, non si è fatta attendere. Con calma e cura ha aiutato il figlio a saltare fuori dal box di plastica per riguadagnare la libertà. Dopo aver atteso con pazienza che gli operatori riportassero in superficie il suo cucciolo la madre, mostrando grande fiducia, ha permesso le ultime cure per poi recuperarlo. Un lieto fine che ha visto madre e figlio riprendere la via della sicurezza della zona verde e boschiva.

31 maggio 2016
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento