L’annunciato “new deal” Volkswagen relativo a una nuova gamma di modelli eco friendly passa attraverso il segmento SUV di media gamma, l’alimentazione ibrida plug–in e la Cina. Il primo risultato viene esposto in questi giorni al Salone di Pechino, che ha aperto i battenti ieri al pubblico per concludersi mercoledì 4 maggio.

Si tratta della Volkswagen T-Prime Concept GTE, prototipo che anticipa l’identità della futura terza serie di VW Touareg attesa per la fine del 2017 o, al più tardi, per l’inizio del 2018. La nuova Touareg, per come la vedremo entro 18 mesi, trova un’anticipazione nel prototipo ad alimentazione ibrida plug–in (cioè ricaricabile mediante “presa” esterna) del Salone di Pechino: una vettura che a sua volta gioca un ruolo di battistrada per una “famiglia” tutta nuova di modelli elettrici e appunto ibridi plug–in, attesi a breve – medio termine.

Base di partenza per la nuova Volkswagen T-Prime Concept GTE è la ormai conosciuta piattaforma MLB (Modularer Langbaukasten), opportunamente adattata e che porta la lunghezza del prototipo a circa 5 metri e la larghezza del corpo vettura a 2 metri.

Il disegno di alcune parti della carrozzeria, come la zona anteriore che “abbraccia” i gruppi ottici a Led, si riallaccia al più recente linguaggio stilistico di Volkswagen, particolarmente evidente – ad esempio – nella nuova Passat di recente aggiornamento e nella Cross Coupé Concept che era stata presentata al Salone di Detroit 2015.

Nell’abitacolo, che al pari dell’immagine esterna presenta il blu quale tinta dominante (ricordiamo che questo colore rappresenta, per Volkswagen, l’identità visiva della propria nuova gamma di modelli eco friendly), la T-Prime Concept GTE presenta la nuova plancia portastrumenti orientata verso il conducente, in modo da avere sempre sottomano il controllo degli schermi touch da 12” e 15” per le funzioni del veicolo e i dispositivi infotainment. Anche gli occupanti i sedili posteriori possono avere accesso alle tecnologie multimediali: il tunnel centrale viene corredato con uno schermo da 9.6”, e in più sono disponibili due tablet da 10.1”.

Sotto il cofano la Volkswagen T-Prime Concept GTE viene equipaggiata con un modulo ibrido plug–in formato dal 2 litri Tsi turbocompresso da 250 CV abbinato a un motore elettrico da 136 CV. La potenza complessiva è nell’ordine di 380 CV, per 700 Nm di coppia massima. La trazione integrale sfrutta il collaudato schema 4Motion specifico di Volkswagen.

L’unità elettrica viene alimentata da una batteria agli ioni di litio, ricaricabile anche attraverso una comune “presa” domestica: in modalità totalmente elettrica, l’autonomia dichiarata per Volkswagen T-Prime Concept GTE è di 50 km.

Sempre riguardo ai valori prestazionali comunicati da Volkswagen, la T-Prime Concept GTE (che si avvale del sistema di disaccoppiamento della trasmissione dal motore, nelle fasi di marcia in autostrada, e del dispositivo di frenata rigenerativa) viene annunciata per una velocità massima di 224 km/h e un consumo a ciclo medio di 2,7 litri di benzina per 100 km.

26 aprile 2016
In questa pagina si parla di:
Immagini:
Lascia un commento