Non solo elettrico, ibrido, benzina e diesel: nel futuro di Volkswagen c’è anche il metano come carburante su cui puntare per i prossimi modelli. A confermare le intenzioni del gruppo di Wolfsburg è stato l’amministratore delegato Winterkorn, il quale, interrogato sulle prossime strategie dell’azienda da lui guidata, ha sottolineato i vantaggi dell’alimentazione a gas naturale.

Lungi dall’essere sorpassato dai sistemi di propulsione più in voga del momento, il metano ha ancora un certo potenziale per il futuro, tanto da far dire a Martin Winterkorn:

Dobbiamo affrontare questo argomento in modo più intenso. Questa tecnologia funziona su tutti i modelli della gamma.

Volkswagen ha quindi intenzione di ampliare la sua offerta di veicoli a metano, probabilmente realizzando una versione con questo sistema propulsivo per ognuno dei principali modelli offerti a listino nei prossimi anni. E mentre attualmente la casa tedesca offre le versioni a gas della media Volkswagen Passat, della monovolume Touran e della multispazio Caddy, è già stata programmata la nuova Volkswagen Up! a metano, cugina della Skoda Citigo a gas.

La variante a metano della piccola citycar si chiamerà Volkswagen Eco Up! e arriverà promettendo consumi che, nel ciclo medio, si attestano sui 34,5 km/kg, e costi ridotti rispetto alla corrispondente versione a benzina, al punto che per percorrere 100 chilometri si spenderanno circa 3 euro.

L’installazione delle due bombole, la cui capacità totale è di 11 kg o 72 litri, non compromette la capacità di carico, lasciando il bagagliaio praticamente identico a quello delle versioni monofuel e assicurando quindi uno spazio di 251 litri. A “saltare” è però la ruota di scorta, sostituita dall’apposito kit per fare spazio a una delle due bombole sistemata sotto il fondo del vano di carico, mentre l’altra è sistemata sotto il divano posteriore, accanto al serbatoio della benzina capace di contenere fino a 10 litri di carburante.

Nella versione a metano la Volkswagen Up! è spinta dallo stesso motore 1.0 tre cilindri che spinge le varianti alimentate unicamente a benzina, ma in questo caso la potenza scende da 75 a 68 cavalli. La Eco Up! ha però il vantaggio di viaggiare sempre a gas naturale, ricorrendo alla benzina solamente nel caso in cui la riserva di metano sia esaurita, passando così da un tipo di alimentazione all’altra in modalità del tutto automatica e senza richiedere alcuna operazione particolare al guidatore.

9 ottobre 2012
In questa pagina si parla di:
I vostri commenti
Giuseppe Cutrone, mercoledì 10 ottobre 2012 alle11:24 ha scritto: rispondi »

Ciao Giuliano, provo a risponderti io ma non essendo un tecnico non ti saprei dire come risolvere il problema dell'email. Per quanto riguarda gli aggiornamenti su questo e altri argomenti ti suggerisco di sottoscrivere i feed di GreenStyle, così che ti arrivino in tempo reale i link agli articoli pubblicati e tu possa decidere di leggere quello che più ti interessa.   Per sottoscrivere i feed ti basta andare in alto a destra e cliccare sul pulsante arancione che trovi accanto al logo di Twitter e successivamente dovrai seguire le istruzioni che il tuo browser ti darà.

Giuliano Lepri, martedì 9 ottobre 2012 alle20:55 ha scritto: rispondi »

Alla cortese attenzione dell'Amministratore. Di questo articolo vorrei semplicemente saperne di più. Premetto che molte volte negli ultimi mesi ho provato a chiedere eventuali successivi aggiornamenti su diversi argomenti, se/quando disponibili, ma sempre senza successo alcuno. Ogni volta ho seguito le istruzioni "Se vuoi aggiornamenti su .... inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:" inserendo sempre la mia email corretta, cliccando "si" sulle 2 caselle riguardanti la privacy e facendo click sul pulsante ISCRIVITI ma ricevendo infine sempre la solita risposta: "iscrizione non effettuata, si è verificato un problema (1)" per favore datemi una risposta, questa è il mio indirizzo email: giulianolepri@tiscali.it

Lascia un commento