La Volkswagen Polo bifuel, con doppia alimentazione a benzina e GPL, è disponibile negli allestimenti Comfortline e Highline e porta con sé tutti i vantaggi derivanti dall’utilizzo di un combustibile ecologico ed economico. Grazie, infatti, al serbatoio del gas posizionato nel vano della ruota di scorta, le emissioni di anidride carbonica registrate sono di 123 g/km a fronte di un consumo nel ciclo combinato di 7,6 litri ogni 100 km percorsi. Valori di tutto rispetto, se si pensa anche al fatto che la potenza del motore, un propulsore da 1,6 litri, non viene minimamente intaccata:  con ben 82 cavalli, questa dinamica compatta riesce a raggiungere la velocità massima di 174 km/h in tutta fluidità.

Dal punto di vista del design, la Volkswagen Polo a GPL non passa di certo inosservata: la griglia del radiatore e la linea obliqua dei gruppi ottici le conferiscono un look deciso e di carattere; i bordi delle prese d’aria degli interni sono in nero cromato, indice di eleganza e ricercatezza; i fari alogeni garantiscono il massimo della visibilità in qualsiasi condizione atmosferica; il volante a 3 razze offre una presa sicura e una buona sensazione durante la sterzata, per una guida ancora più fluida e maneggevole.

La dotazione tecnologica per entrambi gli allestimenti della Volkswagen Polo a GPL è pure di tutto rispetto: il computer di bordo è uno strumento informativo pratico e compatto, così da avere tutto sotto controllo; il regolatore di velocità permette di viaggiare alla velocità che si desidera ed è di facile impostazione; il sistema di radionavigazione “RNS 315″ è intuitivo e conduce alla destinazione prescelta ottimizzando percorsi e consumi. Un collaudato sistema di airbag, il sistema elettronico di stabilità e le cinture automatiche a 3 punti determinano alti livelli anche sul versante della sicurezza.

1 marzo 2013
In questa pagina si parla di: