Volkswagen prosegue nel suo impegno volto ad offrire soluzioni innovative ed eco-friendly dedicate alla mobilità, anche nel tentativo di lasciarsi definitivamente alle spalle l’ombra oscura del dieselgate. In occasione del Motor Show di Detroit, una voce autorevole del gruppo ha confermato che l’azienda produrrà e commercializzerà una versione 100% elettrica del concept ID mostrato lo scorso anno a Parigi.

=> Leggi le novità sul possibile arrivo del Maggiolino elettrico

La vettura arriverà sul mercato come parte della famiglia GTI, spinta da un motore 100% elettrico in grado di sprigionare 168 cavalli di potenza, con accelerazione da 0 a 100 Km/h in meno di otto secondi. Ancora non ci sono indicazioni precise sulla data di debutto, ma con tutta probabilità avverrà prima del 2020.

Un veicolo basato sulla piattaforma MEB (Modularer Elektrifizierungsbaukasten o Modular Electric Platform), con sistema di bordo in grado di calibrare al meglio performance e autonomia, in base alle specifiche esigenze. Jürgen Stackmann, numero uno della divisione Sales and Marketing di VW:

Penso che la formula offerta dal brand GTI cambierà: non sarà più la stessa che ci ha portati fino a qui. La tecnologia è oggi chiaramente in grado di offrire un veicolo elettrico divertente da guidare, anche a trazione integrale se lo si desidera.

=> Scopri il modello hippie ID Buzz

Nelle scorse settimane Volkswagen, in occasione del Salone dell’Auto di Detroit, ha mostrato un altro concept decisamente interessante: si chiama I.D. Buzz ed è sostanzialmente la versione moderna ed elettrica del pulmino che negli anni ’60 e ’70 è diventato il simbolo dei gruppi rock e delle comunità hippie.

Affinché le auto elettriche possano realmente diffondersi su larga scala è anzitutto necessario allestire le infrastrutture necessarie a garantirne un utilizzo sicuro e confortevole, realizzando una rete capillare di stazioni per la ricarica delle batterie equipaggiate. Solo così gli acquirenti saranno incentivati a scegliere un veicolo EV e non uno alimentato con i carburanti tradizionali.

23 gennaio 2017
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento