La rivista tedesca Stern riporta una interessante notizia che potrebbe scuotere il mercato delle auto elettriche. Secondo quanto rivelato dal capo della ricerca e sviluppo Volkswagen, il Dr. Ulrich Hackenberg, il produttore tedesco avrebbe intenzione di lanciare una propria auto elettrica entro il 2013.

Il primo modello della nuova macchina sarà più un prototipo esteso che una macchina da grossi volumi e sarà spinto da un motore elettrico con una potenza fra 60 e 70 kilowatt (fra 81 e 95 cavalli). È quindi probabile che il nuovo modello elettrico Volkswagen sarà una piccola city car. L’obiettivo è quello di produrre un modello che sia allo stesso tempo efficiente e dalla discreta autonomia (intorno a 100-120 Km), senza esagerare con batterie costosissime, visto che già lo sviluppo è complesso e “ha bisogno di tempo per risposte certe. Almeno per quel che riguarda l’affidabilità e la sicurezza ai crash”.

E la rivoluzione ecologica di Volkswagen non si fermerebbe qui: sembra che il produttore tedesco abbia pronto un modello elettrico della propria microcar Up! da mostrare in anteprima al Motor Show di Francoforte questa settimana.

Hackenberg è convinto della bontà degli esperimenti Volkswagen anche se nonostante tutto ammette che le macchine a combustione interna (benzina/diesel) continueranno a dominare il mercato per almeno i prossimi 15 anni. Ma nel tempo l’efficienza energetica dovrà aumentare. Volkswagen mostrerà sempre a Francoforte un nuovo modello di macchina a due posti che raggiunge i 100 Km/litro di benzina (cioè 235 miglia per gallone). In attesa della rivoluzione elettrica certamente un tale livello di efficienza sarà encomiabile se passerà dai prototipi alla produzione.

15 settembre 2009
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento