Una sempre maggiore coscienza sociale verso i problemi legati all’inquinamento e alla gestione delle risorse sta spingendo le grandi aziende di tutti i settori a prestare maggiore attenzione, rispetto al passato, all’impatto dei propri processi produttivi sull’ambiente e allo smaltimento dei prodotti giunti al termine del loro ciclo vitale.

In quest’ottica rientra la nuova iniziativa di Vodafone, atta a finanziare il progetto MyFuture per l’installazione di pannelli solari nelle scuole italiane, in collaborazione con Enel. I clienti dell’operatore mobile potranno da oggi effettuare una ecoricarica, cioè ricaricare il proprio telefono con una somma di ? 60,00, devolvendo ? 1,00 a tale scopo.

Oltre al lancio dell’Ecoricarica, va segnalata anche l’apertura di un negozio a Milano (situato in corso Garibaldi, 59) con l’intento di promuovere tutte le attività ecologiche di Vodafone.

L’azienda, come dichiarato da Alessandra De Carlo (marketing manager), è da tempo impegnata in una campagna d’informazione destinata ai propri clienti, al fine di permettere loro un corretto smaltimento dei telefoni ormai fuori uso, semplicemente portandoli presso uno dei punti vendita distribuiti sul territorio nazionale.

Dallo scorso maggio, sono 20.000 gli apparecchi raccolti. Una parte di questi viene riparata (laddove sia possibile farlo) e destinata ai paesi in via di sviluppo, mentre il resto è destinato a minuziosi processi di smontaggio e separazione dei componenti, in modo da poter essere riciclati.

2 aprile 2009
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento