La vivisezione responsabile del maltrattamento di oltre 2 milioni di animali tra il 2007 e il 2009. La denuncia arriva da AIDAA, che rende noti i dati pubblicati nella Gazzetta Ufficiale n. 53 del 5 marzo 2011 ricollegabili alle uccisioni, alle torture e ai maltrattamenti a cui spesso ricorre la sperimentazione sugli animali.

Vivisezione che anche in Italia riguarda un ampio numero di animali coinvolti, per l’esattezza 2.602.000. Un quadro, quello della sperimentazione, che la stessa AIDAA definisce sconfortante:

Una media esatta di 867.590 animali torturati ed uccisi ogni anno – aggiunge – con una leggera diminuzione di circa il 5% rispetto al numero degli animali torturati nel triennio precedente. In particolare, 1.275.000 (49%) sono stati torturati in quella che viene definita la ricerca di base, 618.000 animali invece sono stati sottoposti ad ‘esperimenti scientifici’ in relazione allo sviluppo dei farmaci con una diminuzione del 17% rispetto al triennio precedente. Sono 320.000 circa gli animali sottoposti ad esperimenti per i test obbligatori sui farmaci pari al 12% del totale.

Il numero delle vittime di maltrattamenti e violenze legati alla sperimentazione sugli animali non si esaurisce però qui, interessando inoltre anche le sfere delle analisi tossicologiche militari:

Gli animali usati nei test di tossicita’ (compresi gli esperimenti militari) sono stati invece 197.600 pari al 7,6% del totale. Venendo agli esperimenti classificati come sviluppo delle diagnosi delle malattie si legge che sono stati circa 75.640 gli animali torturati pari al 3%. 63.500 gli animali usati per gli ‘esperimenti obbligatori sui test di farmaci veterinari’, mentre altri 49.500 sono stati catalogati sotto la voce ‘altri esperimenti’.


L’unico breve commento in questo caso è affidato al presidente di AIDAA, Lorenzo Croce, che torna ad esprimere perplessità riguardo la nuova normativa italiana in materia di vivisezione:

Sono i numeri ufficiali dell’olocausto animale cosi come pubblicato dalla gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana del 5 marzo del 2011. Ci sembrava opportuno riproporli senza ulteriori commenti perche’ basta una loro lettura per renderci conto di quante vite vengono distrutte per esperimenti assolutamente inutili che purtroppo non verranno cancellati certo con la nuova legge sulla vivisezione.

6 aprile 2012
In questa pagina si parla di:
Fonte:
I vostri commenti
silvia, giovedì 12 giugno 2014 alle20:33 ha scritto: rispondi »

Cose assurde......... quanto la cattiveria umana possa spingersi. Sono vite, che provano dolore e soffrono come una persona. Purtroppo sono bestioline indifese. che nessuno reclama...... ahimè.

Roby, martedì 21 maggio 2013 alle21:13 ha scritto: rispondi »

Quando ci saranno giudici degni di questa definizione, ci si renderà conto che uccidere una scimmia qualsiasi, è lo stesso che uccidere un umanoide, anche se cretino.....

Domenicofarace, sabato 7 aprile 2012 alle9:40 ha scritto: rispondi »

Mostruoso, oltre che incredibilmente stupido.

Lascia un commento