Il rispetto dell’ambiente passa anche per la moda. Da tempo stilisti e industria fashion si stanno convertendo alla sostenibilità ambientale, sia con l’eliminazione di sostanze dannose che abbracciando le più svariate iniziative. E spunta di nuovo il nome di Vivienne Westwood, l’istrionica stilista più volte impegnata in progetti green e vegani. Questa volta le spetta il compito di disegnare una divisa ecologica per la Virgin Atlantic, la società aerea di Richard Branson.

>>Scopri Vivienne Westwood ai Vegan Fashion Award

Virgin è certamente una delle compagnie aeree più gettonate e giovani del mercato, grazie anche a pacchetti low cost capaci di attirare le attenzioni del pubblico. E Sir Richard Branson non è di certo un imprenditore che si lascia sfuggire le novità in campo tecnologico e ambientale, così ha deciso di rendere la sua flotta più green a partire dal vestiario.

I miei abiti hanno sempre avuto un forte rapporto dinamico con il corpo – sono molto consapevoli del corpo, ti aiutano a essere più glamour, avvolgono le forme a clessidra, ti rendono più donna. Disegno prodotti che spero possano aiutare le persone a esprimere la loro personalità. E sono sempre alla ricerca di nuovi materiali che siano più amici dell’ambiente. Virgin Atlantic è riuscita a trovare stoffe eco-friendly.

Queste le dichiarazioni della designer, che abbiamo visto in questi giorni impegnata nelle proteste per la salvaguardia delle api, in merito alla collaborazione con la compagnia aerea. E i materiali eco-friendly a cui fa riferimento sono soprattutto il poliestere riciclato e altre fibre ricavate da bottiglie e altri rifiuti plastici. A farle eco Branson, entusiasta e soddisfatto della loro partnership:

>>Scopri l’alta moda fatta da elastici riciclati

Virgin Atlantic ha uno spirito riconoscibile e, da una prospettiva di design, continuiamo a cercare di combattere la norma e di emergere dalla folla. Quando abbiamo scelto i designer per questo progetto, abbiamo voluto lavorare con un gruppo di persone che condividesse il nostro spirito d’avventura, che credesse nella sfida allo status quo per creare qualcosa di davvero memorabile. Credo che ogni società dovrebbe pensare a come si possano realizzare oggetti pienamente sostenibili.

, TV3

3 maggio 2013
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento