La vitamina C può aiutare a prevenire l’ictus. Secondo quanto riferiscono i ricercatori del Pontchaillou University Hospital di Rennes, in Francia, questa sostanza benefica favorisce la prevenzione di questa pericolosa patologia. Nello specifico l’organismo verrebbe protetto dalla variante emorragica, alla quale è associata una maggiore mortalità rispetto alla più comune e meno fatale tipologia ischemica.

La variante sulla quale sembra intervenire con maggiori risultati la vitamina C è come detto quella emorragica, che si manifesta con la rottura di un vaso sanguigno del cervello e il conseguente deflusso di sangue al suo interno o esternamente alle pareti cerebrali. A differenza della ben più diffusa forma di ictus denominata ischemica, che comporta il blocco di un tratto vascolare e il conseguente mancato apporto di plasma a una determinata area cerebrale.

Come spiega l’autore principale dello studio, il Dr. Stéphane Vannier del Pontchaillou University Hospital, durante la ricerca sono stati analizzati i livelli nel sangue di vitamina C in 130 volontari, 65 sani e altrettanti vittima di un ictus emorragico.

I soggetti sani mostravano in media dei livelli di vitamina C soddisfacenti mentre chi era stato vittima di ictus emorragico presentava insufficienze più o meno gravi. Secondo quanto riferito dal Dr. Vannier:

I nostri risultati mostrano come l’insufficienza di vitamina C dovrebbe essere considerata un fattore di rischio per questo pericoloso tipo di ictus, così come lo sono stati nel nostro studio l’ipertensione, il consumo di bevande alcoliche e l’essere sovrappeso.

Indicazioni più specifiche riguardo l’effettivo comportamento della vitamina C nei confronti dell’ictus emorragico verranno rese note ad aprile durante il 66esimo incontro annuale promosso dall’American Academy of Neurology. Al momento non esistono pubblicazioni dello studio e se ne conoscono solo i dettagli diffusi ai media dagli stessi ricercatori.

Nelle sue conclusioni il Dr. Vannier avanza tuttavia alcune ipotesi riguardanti il ruolo della vitamina C nel prevenire l’ictus emorragico. Sarebbe possibile, secondo il ricercatore, che questa sostanza agisca in tal senso riducendo la pressione sanguigna e incentivando la produzione di collagene, una proteina in grado di favorire una più efficace strutturazione delle ossa e dei tessuti molli.

18 febbraio 2014
Lascia un commento