La vita sedentaria non aiuta il benessere del cuore: se molte ricerche lo hanno dimostrato, un nuovo studio dello UT Southwestern Medical Center conferma quanto i comportamenti sedentari influiscano sulla salute del sistema cardio-respiratorio.

Lo studio, pubblicato su Mayo Clinic Proceedings, aveva come obiettivo analizzare i comportamenti sedentari -attività come leggere, lavorare al pc, guidare, guardare la televisione sul divano- in relazione al benessere cardiorespiratorio dei pazienti, indipendentemente dall’attività fisica vera e propria.

Il team ha analizzato i dati di 2223 partecipanti alla National Health and Nutrition Examination Survey (NHANES): una serie di ricerche condotte dal National Center for Health Statistics e dal Centers for Disease Control and Prevention.

I soggetti sono stati suddivisi in base alle caratteristiche fisiche come età, sesso e indice di massa corporea e in base ai tempi di sedentarietà. Il team ha poi analizzato l’associazione tra i livelli di fitness cardiorespiratorio, cioè il massimo consumo di ossigeno individuale, il comportamento sedentario e l’esercizio quotidiano.

Secondo i risultati, basati sui dati accelerometrici di uomini e donne tra i 12 e i 49 anni e in buono stato di salute, sei ore trascorse in modo sedentario erano pari – in negativo- agli effetti di un’ora di esercizio fisico, per il livello di fitness cardiorespiratorio dei soggetti, ovvero la capacità del cuore di pompare ossigeno.

Jarett Berry, capo del team di ricerca, ha spiegato:

Il comportamento sedentario è stato associato ad un aumento dei rischio di problemi cardiovascolari, ma i meccanismi attraverso cui questo si verifica non sono ancora chiari: il nostro studio suggerisce che, al di là dell’attività fisica, evitare comportamenti sedentari prolungati giova molto al benessere cardiorespiratorio.

Secondo i ricercatori, piccoli cambiamenti nella routine quotidiana di chi vive una vita sedentaria possono aiutare notevolmente a migliorare il proprio stato fisico: alzarsi spesso dalla scrivania per sgranchirsi, preferire le scale all’ascensore, andare a piedi al lavoro se possibile.

Jacquelyn Kulinski, coautore dello studio, ha concluso:

Quando si sta seduti per lunghi periodi, ogni movimento è prezioso per migliorare la propria forma fisica. Se quotidianamente siete bloccati alla scrivania per lavoro, cercate di cambiare spesso posizione, di alzarvi quando possibile o di muovervi anche per fare una telefonata.

8 luglio 2014
Fonte:
Lascia un commento