Dal vino un aiuto naturale per il controllo degli zuccheri nel sangue e la prevenzione delle malattie cardiovascolari. A sostenerlo uno studio condotto dai ricercatori dell’Università Ben-Gurion del Negev, Israele, secondo i quali un bicchiere della popolare bevanda ogni sera potrebbe essere associato a una migliore condizione fisica.

In base ai dati raccolti durante lo studio, su 224 partecipanti di età compresa tra i 45 e i 75 anni perlopiù astemi, un consumo moderato di vino all’interno di una dieta sana garantirebbe benefici nei confronti del controllo degli zuccheri e della prevenzione delle malattie a carico del sistema cardiocircolatorio. A patto però che i soggetti in questione metabolizzino lentamente l’alcol contenuto nella bevanda. Il merito andrebbe attribuito, secondo i ricercatori, a sostanze contenute in entrambe le qualità d’uva come ad esempio il resveratrolo.

Durante i due anni di durata dello studio è stato chiesto ai partecipanti, divisi in tre gruppi, di bere rispettivamente: 150 ml di acqua frizzante; 150 ml di vino bianco; 150 ml di vino rosso.

Al consumo di vino rosso sono stati associati migliori livelli nel flusso sanguigno di grassi e di colesterolo, sia buono che cattivo. Inoltre ai consumatori di “bianco” come di “rosso” è stato riconosciuto un miglioramento nella qualità del sonno e nel controllo degli zuccheri nel sangue.

14 ottobre 2015
Fonte:
Lascia un commento