Vino rimedio naturale contro la depressione secondo studio USA

Il vino potrebbe essere considerato un rimedio naturale contro la depressione. A riferirlo è una ricerca svolta dagli esperti del Mount Sinai Hospital di New York, che ritengono siano necessarie terapie più efficaci contro questa malattia.

Il vino potrebbe costituire un aiuto secondo la ricerca perché sarebbe capace di alleviare le condizioni negative di salute mentale. Lo studio ha mostrato che i composti che si trovano nell’uva hanno la capacità di migliorare la resilienza nei topi che hanno mostrato sintomi depressivi.

=> Scopri i benefici del vino contro la demenza

Gli studiosi sostengono che i composti della frutta possono attenuare l’infiammazione e migliorare la trasmissione dei segnali nel cervello. La depressione colpisce 16 milioni di persone ogni anno solo negli Stati Uniti e le scoperte effettuate in passato suggeriscono che i trattamenti attuali sono in grado di fornire solo un aiuto temporaneo in meno della metà dei pazienti.

I ricercatori hanno fornito agli animali da laboratorio 12 composti presenti nell’uva. Agli animali è stato somministrato anche il trans-resveratrolo, che è prodotto da alcune piante per contrastare le infezioni da funghi. I composti sono stati aggiunti all’acqua potabile bevuta dai topi.

=> Leggi perché vino e sesso sono rimedi naturali contro il tumore alla prostata

Gli animali sono stati sottoposti a stress per 10 minuti al giorno in 10 giorni consecutivi, essendo esposti ad altri topi aggressivi. Successivamente sono stati separati dagli altri roditori attraverso un divisorio. Il 70% dei topi sottoposti a stress ha mostrato migliori interazioni sociali, un fenomeno che suggerisce una migliore resilienza.

Il professor Giulio Maria Pasinetti, principale autore dello studio sugli effetti del vino sulla depressione, ha dichiarato in merito ai risultati, che sono stati pubblicati sulla rivista Nature Communications:

La scoperta di questi nuovi composti polifenolici derivati dall’uva che hanno come bersaglio i processi associati all’infiammazione può fornire un modo efficace per trattare dei pazienti con depressione e ansia, condizioni che colpiscono davvero tante persone.

7 febbraio 2018
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento