La Lombardia ha dato il via alla cosiddetta giunta digitale: da oggi, dunque, tutti gli assessori utilizzano i monitor per visualizzare tutti i documenti e gli atti, e tutte le delibere saranno telematiche. Un gran colpo per la Regione che, dunque, liberandosi da tutti i documenti in formato cartaceo, risparmierà circa 30 tonnellate di carta all’anno.

Si tratta di un numero importantissimo, pari a circa 3 milioni di fogli, secondo quanto ha spiegato il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni:

sarà possibile ottenere un notevole risparmio dal punto di vista economico ma anche ambientale. Questa è la punta di un processo di semplificazione che la Regione Lombardia ha imposto a se stessa ma a vantaggio anche dei cittadini.

Per arrivare a tale obiettivo, gli assessori si sono dotati di monitor e il segretario invece di uno schermo multitouch dal quale gestisce ciò che vuole far visualizzare sui singoli monitor. Si utilizza da oggi, inoltre, anche la firma digitale, che offre un processo più veloce e tra l’altro meno dispendioso in termini economici.

La Regione Lombardia è ormai da considerarsi completamente online, questo sistema infatti si va ad integrare con quelli informatici adottati dal protocollo, dall’archivio e dal Bollettino Ufficiale.

12 gennaio 2011
I vostri commenti
Matteo Campofiorito, giovedì 20 gennaio 2011 alle15:34 ha scritto: rispondi »

Ciao Guido, abbiamo effettuato degli aggiornamenti sui blog, è possibile che alcuni commenti siano stati cancellati ma non c'è stata alcuna selettività nella cancellazione. Se qualche commento è andato perso ce ne scusiamo. Saluti

Guido, giovedì 20 gennaio 2011 alle10:47 ha scritto: rispondi »

Stimata Floriana Giambarresi, ho notato con rammarico che in questo blog, come negli altri della stessa famiglia del Gruppo HTML, tutti i miei commenti di ieri, su articoli riguardanti energia eolica, risparmio di carta e aborto sono stati selettivamente e sistematicamente cancellati. Questo fatto è già accaduto in altre due occasioni in passato. Ho visto sparire anche commenti di altri lettori, e non vengo più avvisato via e-mail della presenza di nuovi commenti agli articoli da me commentati, come invece avveniva in passato. Tengo a precisare che in nessuno dei miei commenti, né di quelli di altri lettori che sono stati cancellati, erano presenti insulti, diffamazioni, esaltazioni di razzismo o altri contenuti illegali. In altri siti non appartenenti al Gruppo HTML i miei commenti non vengono eliminati. Forse voi avete paura che si diffondano le opinioni espresse nei commenti che cancellate?

Pina, giovedì 13 gennaio 2011 alle23:15 ha scritto: rispondi »

Condivido un po' i timori di Karl_36. Ad ogni modo la digitalizzazione è un passaggio obbligato che attende tutta la burocrazia e non solo per motivi ambientalisti. Speriamo di guadagnarne anche in efficienza!!

Karl_36, giovedì 13 gennaio 2011 alle14:00 ha scritto: rispondi »

Beh, volete sapere come la penso io? Gli assessori e tutti gli altri interessati si faranno una copia per uso personale di tutti i documenti così consumeranno 50 tonnellate di carta oltre all'inchiostro e all'elettricità necessaria per far funzionare stampanti e fotocopiatrici. Ma avete mai visto qualche ufficio in cui l'ingresso dell'informatica ha avuto il potere di ridurre il consumo di carta? Io no.

aldo, giovedì 13 gennaio 2011 alle12:25 ha scritto: rispondi »

Una buona notizia... speriamo che la prossima sia l'adozione da parte della regione di software open source.

Lascia un commento