Vescica iperattiva: combatterla con i rimedi naturali

La vescica iperattiva è una sindrome che si manifesta con la difficoltà nel trattenere l’urina. Si tratta di una condizione piuttosto diffusa: in Italia colpisce più di 3 milioni di persone. L’incidenza è simile sia tra gli uomini che tra le donne. E anche le manifestazioni di questa condizione sono del tutto analoghe in entrambi i sessi:

  • bisogno di andare in bagno più spesso del solito, anche più di 8 volte nelle 24 ore;
  • non essere in grado di trattenere l’urina, sperimentando episodi di incontinenza;
  • bisogno di urinare più volte durante la notte.

Tutti questi sintomi influiscono negativamente sulla qualità di vita: rendono difficile pianificare gli spostamenti quotidiani oltre, che compromettere il sonno. La patologia compromette anche l’emotività del paziente, tanto che non sono rare depressione, ansia, perdita di autostima. L’impatto emotivo è ancora più gravoso quando il paziente necessita dell’uso di pannolini assorbenti.

=> Scopri i fattori che favoriscono l’incontinenza urinaria


Molto spesso la vescica iperattiva è accompagnata anche da un’altra condizione: l’incontinenza da urgenza. Sono le donne a soffrire più spesso delle due sindromi contemporaneamente.

In alcuni casi la vescica iperattiva si manifesta in concomitanza ad altre condizioni mediche, come il morbo di Parkinson, l’ostruzione della vescica o l’indebolimento dei muscoli pelvici.

La vescica iperattiva rimane una condizione di interesse medico. È questo il professionista a cui il paziente deve rivolgersi sia per le indicazioni di terapia ma soprattutto per una corretta diagnosi. Il trattamento può essere coadiuvato dall’impiego di rimedi naturali che, in alcuni casi, possono favorire un miglioramento dei sintomi. Prima di iniziare un qualunque trattamento che includa l’uso di integratori a base di erbe è necessario consultare il proprio medico, perché potrebbero interagire con altri farmaci eventualmente assunti e causare effetti collaterali indesiderati.

Miscele di erbe cinesi

Ganoderma lucidum bonsai

Tra i rimedi più spesso consigliati, c’è una miscela di 10 erbe tradizionali cinesi: questo rimedio sembra inibire l’attività della vescica e diminuire la frequenza diurna. Uno di questi preparati è il Gosha-jinki-gan, a base anche di aconito. Con simile indicazione si usa anche il Hachimi-jio-gan, un composto giapponese di otto ingredienti naturali che sembra avere un effetto positivo sulla capacità di contrazione dei muscoli della vescica.

=> Scopri il ganoderma lucidum contro l’obesità


Anche il ganoderma lucidum è suggerito per il trattamento della vescica iperattiva.

Capsaicina

La capsaicina, un composto che si trova nella polpa carnosa dei peperoni, è comunemente impiegata nel trattamento del dolore pelvico. In alcuni studi la capsaicina ha dimostrato di avere un effetto positivo sull’aumento della capacità della vescica: si tratta di dati da approfondire.

Alimenti e bevande

Core

Anche la dieta quotidiana può aiutare nell’alleviare i sintomi della vescica iperattiva. A questo proposito i semi di zucca, ricchi di omega 3, si sono mostrati utili per migliorare le funzioni urinarie anormali. Lo stesso risultato sempre essere ottenibile con i semi di soia. Tra le bevande, il tè Kohki ha dimostrato di avere effetti protettivi sulla vescica. Gli studi però sono ancora in fase iniziale e condotti in laboratorio.

=> Scopri gli alimenti ricchi di fibre


In ogni caso, è preferibile evitare cibi e bevande irritanti, ricchi ad esempio di caffeina o altre sostanze stimolanti, e assumere ogni giorno una buona quantità di fibra alimentare: la stitichezza peggiora i sintomi dell’incontinenza urinaria. Mantenere il peso sotto controllo e avere uno stile di vita attivo favorisce il benessere generale.

Per favorire la continenza, infine, è preferibile eseguire gli esercizi di rafforzamento del pavimento pelvico, che sono tra i primi suggerimenti forniti dal medico.

7 marzo 2018
In questa pagina si parla di:
I vostri commenti
Francesca Antonucci, martedì 8 maggio 2018 alle12:40 ha scritto: rispondi »

Ciao Rosita, capisco il fastidio di doversi alzare spesso durante la notte. Le cause possono essere molte: anche il tipo di alimenti e l'orario della cena, o la quantità e il tipo di bevande assunte, o altro. Potresti informare il medico di questo disturbo. Buona giornata

rosita, venerdì 9 marzo 2018 alle17:44 ha scritto: rispondi »

io non ho disturbi di incontinenza, solo che mi devo alzare dalle 3 alle 4 volte per notte e questo disturba molto il sonno. grazie e grazie anche per i vostri articoli e consigli che trovo sempre molto interessanti e anche utili,.

Lascia un commento