Verdura a foglia verde: insalata rimedio naturale contro la demenza

I nutrienti presenti nella verdura a foglia verde potrebbero costituire un rimedio utile a prevenire la demenza. Il calo della memoria e delle funzioni cognitive è uno degli aspetti più temuti dell’invecchiamento.

Le sostanze nutritive contenute nelle verdure a foglia verde potrebbero rendere la mente più giovane di 11 anni. Lo hanno scoperto i ricercatori della Rush University e della Tufts University. Gli studiosi hanno preso in considerazione 1000 persone e hanno scoperto che coloro che consumavano da una a due porzioni giornaliere di verdura a foglia verde, come cavoli, lattuga o spinaci, mettevano in evidenza tassi più lenti di declino cognitivo.

=> Leggi i benefici anti-demenza di uno stile di vita sano

Si è giunti a questa scoperta facendo compilare ai partecipanti alla ricerca dei questionari alimentari. Poi i volontari sono stati sottoposti a dei test annuali che riguardavano la memoria e le loro funzioni cognitive. È risultato che i partecipanti che avevano mangiato più porzioni di verdura a foglia verde ogni giorno avevano un declino cognitivo più lento rispetto agli altri.

=> Scopri i benefici anti-demenza delle noci

Statisticamente l’effetto era simile all’essere di 11 anni più giovani. Secondo gli esperti il merito sarebbe di alcune sostanze nutritive come il folato e la luteina. Questi nutrienti contenuti nella verdura a foglia verde proteggono dall’infiammazione, dallo stress e da tutte quelle alterazioni dannose che coinvolgono il cervello.

Gli scienziati che hanno condotto la ricerca hanno spiegato che una dieta sana è essenziale per il nostro organismo. Inoltre hanno riferito che lo stesso beneficio non si ottiene con gli integratori, ma soltanto attraverso un’alimentazione naturale.

21 dicembre 2017
Immagini:
Lascia un commento