Un evento molto raro si verificherà il 13 novembre 2017: Venere e Giove saranno in congiunzione e regaleranno uno spettacolo a dir poco stupendo. Non capita molto spesso che i due pianeti si ritrovino ad una così ridotta distanza.

Il pianeta dedicato alla dea della bellezza nella mitologia romana e l’altro, simbolo della forza e di chi detiene il potere sull’umano destino: tutti e due così vicini, quasi a volersi congiungere in un bacio celestiale. Non è detto che l’osservazione dei due pianeti risulti così facile, perché sia Venere che Giove si troveranno molto bassi sull’orizzonte.

=> Leggi la scoperta di acqua all’interno della Luna

Per riuscire a vederli bisognerà guardare il cielo all’alba, circa alle 6 del mattino, rivolgendo lo sguardo sull’orizzonte Sud-Sud Est. La congiunzione avverrà tra la costellazione della Vergine e quella della Bilancia. I più attenti osservatori potranno scorgere anche Marte, che prima del sorgere del Sole sarà visibile sull’orizzonte, in una posizione più alta rispetto a quella dei due pianeti in congiunzione.

Ma quella del 13 novembre sarà ancora di più una notte magica, perché si potranno vedere anche delle stelle cadenti delle Tauridi Nord. Queste ultime sono note per il fatto che il loro passaggio in cielo si prolunga in maniera distinta. Saranno visibili fino al mese di dicembre.

=> Leggi l’annuncio della NASA sulla scoperta di un nuovo sistema solare

Il cielo di novembre ci regala veramente degli spettacoli interessanti. Venere proprio in questo periodo dell’anno si avvicina di molto al Sole e si trova in posizione molto bassa sull’orizzonte orientale. Giove torna ad essere visibile al mattino presto e si confonde con le luci dell’alba. Il Sole giorno 23 novembre passerà dalla costellazione della Bilancia a quella dello Scorpione. Quello del mese di novembre è un periodo ricco di cambiamenti nel nostro sistema solare, in grado di farci scorgere ancora di più le sue meraviglie.

10 novembre 2017
Immagini:
Lascia un commento