L’alimentazione crudista sta lentamente affascinando e interessando sempre più persone, forse proprio per la sua filosofia che abbraccia una nutrizione totalmente naturale. Il concetto primario di questo tipo di alimentazione, quasi sempre cruelty free e quindi vegan, è l’assenza di cottura del cibo. È un regime nutrizionale che giunge da lontano e che rimanda al ceppo ebraico degli Esseni, che con il tempo ha trovato diffusione grazie anche a Gandhi e anche a molti medici naturisti e indipendenti.

Il Raw Food è ora molto diffuso oltreoceano, dove è considerato una vera arma di difesa contro l’invecchiamento cutaneo e del fisico. Un’alimentazione che esclude la cottura, considerata responsabile della distruzione vitaminica ed enzimatica, nel caso delle proteine animali della coagulazione proteica. A prescindere dall’interesse o meno che può suscitare, la dieta crudista spinge verso un consumo importante di verdure e frutta, utilissime come antiossidanti naturali. La possibilità di sperimentazione è molto vasta e interessante, specialmente se si vuole testate un regime alimentare diverso e naturale. Non sono certo escluse le vellutate e le zuppe che, con alcuni accorgimenti, si possono gustare anche calde. La più famosa è il gazpacio ma è possibile realizzare zuppe di carote, zucca e altre verdure a seconda del gusto personale. Importante non esagerare con condimenti o prodotti ad alto contenuto energetico, come ad esempio l’avocado che è ottimo ma è bene utilizzare correttamente.

Vellutata di carote e anacardi

Ingredienti:

  • 7 carote;
  • 1 cipolla media rossa oppure un porro piccolo;
  • un cucchiaio di peperone giallo tagliato a dadini;
  • 3 spicchi di aglio;
  • succo di 1 limone;
  • 70 gr di anacardi;
  • 1 cucchiaio di zenzero fresco grattugiato;
  • 2 cucchiai di coriandolo tritato;
  • un goccio di salsa di soia;
  • sale e pepe q.b.

Sbucciate le carote, con il supporto della centrifuga estraete il succo e versate la polpa in una ciotola capiente, a cui aggiungerete la cipolla, l’aglio e i peperoni tritati molto finemente, lo zenzero, il sale, gli anacardi e un pizzico di pepe. Frullate così da ottenere una vellutata più liscia e corposa, completate aggiungendo il succo di limone e di carota con la salsa di soia, a piacere un bicchiere di acqua calda dal rubinetto precedentemente filtrata. Completate con una spolverata di coriandolo tritato

Zuppa con avocado e sedano

Ingredienti

  • un pezzo di avocado;
  • mezzo gambo di sedano;
  • un pezzo di finocchio;
  • 1 pomodoro di media grandezza;
  • uno spicchio di cipolla piccola;
  • 1 spicchio d’aglio;
  • sale, pepe q.b.;
  • olio;
  • curry, origano, timo, prezzemolo;
  • noci.

Pulite e lavate le verdure, quindi tagliatele a pezzetti piccoli e versatele nel frullatore con l’aggiunta di 2 bicchieri d’acqua, un pizzico di pepe, curry, origano e timo, quindi una presa di sale. Frullate per bene per amalgamare, a piacere potete aggiungere del succo centrifugato di carota o mela, quindi impiattare con una spolverata di noci e prezzemolo tritato. L’assenza della cottura è sopperita, in parte, dalla velocità con cui verrà frullato il tutto che potrà garantire un piatto tiepido. Secondo l’alimentazione crudista una pietanza consumata fredda anche d’inverno impedirà al corpo sbalzi di temperatura e reazioni eccessive al binomio caldo-freddo. In ogni caso le combinazioni potranno essere tantissime, tutte da testare per depurare e nutrire il corpo.

11 dicembre 2014
I vostri commenti
Conci, sabato 20 febbraio 2016 alle17:41 ha scritto: rispondi »

belle ricette, stuzzicanti che proverò. Grazie

Lascia un commento