Partire per le vacanze può in alcuni casi voler dire mettersi in auto per raggiungere le località desiderate. Questo viaggio spesso si rivela lungo e faticoso, aggravato durante il periodo estivo dalle alte temperature e da un tasso di umidità spesso troppo elevato.

Occorre quindi prestare alcune semplici accortezze prima di partire per le vacanze affrontando un viaggio in auto. Un comportamento corretto consentirà di evitare il sopraggiungere di indesiderati problemi alla salute, siano essi a carico dell’apparato respiratorio o interessino in generale il benessere dell’organismo.

Aria condizionata

Uno degli aspetti da considerare quando si parte per le vacanze è l’eventuale presenza di un sistema di condizionamento dell’aria in auto. Il primo consiglio in caso di utilizzo del condizionatore è quello, come accade per gli impianti domestici, di non esagerare con l’intensità del raffreddamento o del riscaldamento: una differenza troppo marcata con la temperatura esterna può esporre a varie problematiche a carico delle vie respiratorie.

L’impiego del condizionatore può portare, soprattutto nel periodo estivo, a fenomeni come la disidratazione o patologie come faringiti e laringiti. Tali rischi vengono aggravati da una temperatura troppo fredda all’interno dell’abitacolo e all’aria secca che può venirsi a creare. Meglio quindi moderare l’intensità del raffreddamento e scegliere un livello di deumidificazione non superiore al 50%.

Alimentazione e acqua

Prima di affrontare un viaggio in auto è bene rispettare alcune semplici regole anche per quanto riguarda l’alimentazione. Il tragitto rappresenterà una prova intensa per l’organismo, che dovrà aver fatto il pieno di vitamine e sali minerali. Spazio quindi nelle ore precedenti alla partenza alla frutta, molto importante anche per l’apporto di zuccheri, alla verdura e a pasti leggeri e bilanciati.

Bere a sufficienza nelle ore precedenti il viaggio è un altro punto fermo in vista della partenza in auto per le vacanze. Inoltre a bordo deve esservi sempre un’adeguata scorta d’acqua per evitare, soprattutto d’estate, fenomeni di disidratazione. Indicato in caso di caldo estivo il consumo di almeno 1 bicchiere d’acqua (o equivalente di 200ml) ogni ora.

In caso di partenza per le vacanze estive è opportuno evitare di viaggiare nelle ore centrali della giornata, tra le 12 e le 16, quando il caldo risulta particolarmente intenso. Assicurarsi inoltre di aver riposato a sufficienza, così da avere riflessi pronti alla guida e una maggiore capacità di resistenza alle fatiche del viaggio.

Qualora il viaggio fosse di particolare durata non trascurare le necessarie soste: mantenere un buon livello di allerta ed evitare di stancarsi troppo alla guida sono comportamenti da mettere in pratica nella maniera più assoluta. In caso di pasti consumati durante il tragitto è consigliata la scelta di cibi leggeri e nutrienti, che sappiano reintegrare vitamine e sali minerali persi.

Da evitare sono invece le bevande alcoliche, non soltanto alla guida. Se per chi è al volante sono vietate dal Codice della Strada, oltre che pericolose (in quanto rallentano i riflessi e causano sonnolenza), in generale possono aumentare la sensazione di caldo e affaticare l’apparato digerente.

Scegliere poi un abbigliamento comodo e adatto al viaggio in auto, con indumenti che permettano alla pelle la giusta traspirazione. Da evitare infine l’utilizzo eccessivo di bevande stimolanti a causa dei possibili effetti indesiderati.

10 agosto 2015
Lascia un commento