Vi proponiamo un piccolo esperimento mentale: prendete una quantità di di soldi equivalente quasi a quelle che in questi ultimi anni hanno costituito le manovre correttive per salvare il bilancio del nostro Paese e gettatela in una discarica. Follia? È quello che succede ogni anno negli USA secondo l’ONG As you Sow.

Grazie a un cattivo funzionamento della raccolta differenziata, gli USA getterebbero infatti qualcosa come 11,4 miliardi di dollari in materie prime riciclabili. Una situazione assurda che ricade suoi consumatori sotto forma di prezzi in aumento.

Ma, ovviamente, il dato economico è solo un lato della medaglia: parlando di migliaia di tonnellate di spazzatura, l’impatto ambientale può essere considerato ugualmente drammatico.

A rendere tragica la situazione, poi, una semplice costatazione: difficilmente i vari Paesi emergenti economicamente si staranno comportando meglio degli USA nel settore. Eppure c’è qualche buona notizia: il nuovo sistema di incentivi dovrebbe far aumentare negli USA la percentuale di materiali riciclati. L’auspicio è che funzioni davvero e che venga preso ad esempio anche in altri Paesi.

In tempi di crisi ambientale ed economica, questo assurdo spreco di soldi e materie prime non può più essere tollerato. La terra ci ringrazierà.

23 luglio 2012
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento