Uova al Fipronil: ritirati lotti prodotti da Fattorie Valle del Misa

Anche in Italia uova con Fipronil. Sono stati ritirati dei lotti prodotti da Fattorie Valle del Misa di Ostra Vetere, in Provincia di Ancona, perché considerati contaminati. La decisione è stata presa per intervento da parte del Ministero della Salute.

Le tracce dell’insetticida sono state trovate nel corso di un controllo di un campione di queste uova. In particolare è stato riscontrato un livello di Fipronil di 0.98 mg/kg, superiore al limite di 0.72 mg/kg. In seguito a queste analisi i servizi veterinari dell’area Vasta 2 – ASUR Marche hanno disposto il provvedimento di ritiro per le uova che appartengono ai seguenti lotti: 31 2017, 32 2017, 33 2017 e 34 2017. Le uova in questione riportano sul guscio uno specifico codice allevamento, che è 3IT036AN089.

=> Leggi cosa c’è da sapere e i rischi legati alle uova al Fipronil

Chi ha acquistato queste uova non deve consumarle e deve restituirle al negozio in cui le ha comprate. Il Fipronil, come stabilito anche dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, è considerato per l’uomo moderatamente tossico. La legge ne vieta l’impiego negli allevamenti di tutta Europa.

Gli esperti avvertono che i rischi per l’uomo non sono elevati, però questa sostanza impiegata per eliminare zecche, pulci e altri parassiti potrebbe agire sul sistema nervoso centrale degli insetti provocando un processo di eccitazione dei nervi e dei muscoli.

=> Leggi le novità su Coldiretti e la certificazione Fipronil-free per le uova

Ci sono state molte polemiche e vari allarmismi in seguito alla scoperta iniziale dell’uso del Fipronil in allevamenti in Belgio. L’insetticida potrebbe nuocere alla salute umana se si eccede nel consumo di uova contaminate rispetto a quelle mangiate da chi segue una dieta bilanciata.

Un’esposizione a grandi dosi di Fipronil può portare alla manifestazione di sintomi come tremori alle mani, sonnolenza, irritabilità, eccessivo eccitamento, nausea. Soltanto nei casi più gravi si arriva alle convulsioni e ad uno stato di letargia.

14 settembre 2017
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento