Wendell Joyner è accusato di condotta disordinata e resistenza all’arresto da parte della polizia di Brevard County, in Florida. La sua unica colpa è quella di essere stato coraggioso e aver eluso i divieti dei vigili del fuoco, pure di salvare i suoi tre cani. L’uomo, presente in casa a Cocoa vicino a Orlando, è stato testimone del mal funzionamento della sua TV che ha fatto scattare un cortocircuito. Il passo verso l’incendio è stato veloce e rapido, per questo Wendell si è gettato fuori dall’abitazione in cerca di riparo. Ma dopo essersi reso conto della presenza dei suoi amati cani dentro l’abitazione, ha invertito la marcia per liberarli.

Dopo essere rientrato l’uomo ha dovuto abbandonare nuovamente la casa per il troppo fumo presente. Ma non si è dato per vinto e ci ha riprovato per altre due volte, cercando di esaminare più stanze possibili alla ricerca dei suoi cani. La situazione, che non sembrava migliorare, ha subito una svolta rapida quando Wendell ha recuperato un’ascia probabilmente adagiata in terra dagli stessi vigili del fuoco. Gettando il pesante articolo dentro la finestra di casa ha di fatto scatenato la reazione delle forze dell’ordine, che hanno provveduto a fermarlo e bloccarlo forse con troppa irruenza. Lo stesso Joyner ha dichiarato di essere stato trattato in modo troppo veemente, ricevendo di fatto lesioni e ferite sul viso.

Mentre la Polizia sospetta l’uomo fosse alterato dall’alcol, Wendell ribatte che le forze dell’ordine avrebbero potuto semplicemente tenerlo in custodia in auto senza ferirlo. E mentre i suoi tre amici sono stati tratti in salvo dai pompieri, il proprietario è stato condotto in ospedale per una TAC. Dopo le cure e le medicazioni di rito l’uomo è stato trasportato presso le prigioni della contea, ora dovrà rispondere per il suo comportamento giudicato in modo negativo dagli agenti presenti sul posto.

29 gennaio 2016
Fonte:
Lascia un commento