L’Itu (Unione internazionale delle telecomunicazioni) ha annunciato l’introduzione di un unico standard per i connettori e i caricabatterie dei telefonini, definito UCS – Universal Charging Solution.

Grazie al nuovo formato potranno essere ridotti il numero di caricatori prodotti e, naturalmente, anche smaltiti, con grande beneficio per i consumatori e l’ambiente. Inoltre, il nuovo caricabatterie consentirà inoltre di ridurre l’energia consumata.

Secondo l’associazione di produttori di telefoni cellulari GSMA il nuovo standard UCS ridurrà del 50% il consumo di energia in stand-by, eliminerà 51mila tonnellate di caricabatterie e 13,6 milioni di tonnellate di gas serra prodotto ogni anno.

Grazie ad una porta micro USB, i nuovi caricabatteria UCS avranno un’efficienza molto più alta di quelli “vecchio stampo”, con prestazioni fino a tre volte superiori rispetto a un caricabatterie senza classificazione. Questo standard unico consentirà inoltre agli utenti di caricare il proprio telefono in qualunque parte del mondo.

Alcuni produttori già hanno cominciato ad incorporare i micro USB. Non si tratta di uno standard obbligatorio, ma come per altre norme è raro e rischioso starne fuori”

ha precisato una portavoce dell’Itu.

26 ottobre 2009
Lascia un commento