Altri sei spettacolari luoghi della Terra sono ora inclusi fra i patrimoni dell’umanità. Sei paradisi naturali che d’ora in poi godranno della tutela dello speciale dipartimento delle Nazioni Unite. Ad essere scelti sono stati la laguna meridionale delle Rock Islands di Palau (Micronesia), Trinational Sangha (Camerun, Repubblica Centroafricana e Congo), i laghi di Ounianga (Ciad), Chengjiang (Cina), Lena Pillars nature park (Russia) e la catena montuosa del Western Ghats (India).

Rock Islands di Palau che si sono guadagnate il prestigioso riconoscimento UNESCO grazie all’elevatissimo livello di biodiversità, mentre per Trinational Sangha, i cui confini si estendono sul territorio di tre diverse nazioni, il merito va alle popolazioni di elefanti e primati più numerose al mondo. Valore aggiunto per i 18 laghi di Ounianga l’essere situati proprio all’interno del deserto del Sahara.

Tesori fossili risalenti ad oltre 500 milioni di anni fa per il sito di Chengjiang, nello Yunnan, mentre il Lena Pillars nature park vanta specie come il cervo muschiato siberiano, introvabile altrove. A concludere la rassegna di questi paradisi la Western Ghats indiana: all’interno dei suoi circa 160 mila km quadrati di area trovano spazio alcune specie in pericolo di estinzione come la tigre asiatica.

10 luglio 2012
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento