Si può chiamare precipitatore elettrostatico o ionizzatore, fatto sta che Smog Free Project è un progetto pratico e simbolico, che vuole neutralizzare lo smog presente nelle nostre città. La prima installazione è appena stata realizzata a Rotterdam, a presto anche a Pechino e Bombay.

Il suo ideatore, il designer olandese Daan Roosegaarde, ha voluto dare forma al più grande purificatore d’aria al mondo, alto 7 metri, in grado di purificare 30 mila mc d’aria all’ora. Riesce a creare delle vere proprie “oasi” nelle nostre città inquinate, dove oltre a tirare una boccata d’aria davvero pura (fino al 75% in più di quella circostante), si può riflettere sul messaggio che egli vuole lanciare: far capire a che punto siamo arrivati nel degrado dell’ambiente in cui viviamo.

Cosa accade però in questa torre? Una corrente positiva carica la torre permettendo ad un elettrodo di rilasciare ioni positivi nell’aria. Questi ioni si uniscono alle molecole di particolato fine e vengono poi intercettati dalla superficie, caricata negativamente, dell’altro elettrodo. Verranno così estratti, insieme alle particelle inquinanti e accumulati all’interno della torre. In tal modo è possibile purificare l’aria come neanche i migliori sistemi di filtraggio riescono a fare, il tutto utilizzando una potenza di circa 1700 watt.

Non finisce qui, perché le polveri accumulate possono diventare gioielli, realizzati con dei cubetti che contengono ciascuno il carbonio raccolto e poi compresso da 1000 mc di aria. Si possono portare con sé per ricordare cosa questa macchina può fare, ma soprattutto per rendere visibile e concreto ciò che spesso nell’aria non possiamo vedere, ma che respiriamo ogni giorno.

Il progetto ha potuto prendere vita grazie alla campagna di crowdfunding portata avanti su Kickstarter, ancora aperta, tramite la quale è ancora possibile investire su Smog Free Project e comprare i gioielli che rappresentano la nostra quota di smog sottratto all’aria.

9 settembre 2015
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento