Si chiama Xiao Liwu e ha solo sei mesi il piccolo baby panda che ha ravvivato le emozioni dello staff dello zoo di San Diego. Il cucciolo, ancora sotto massima protezione materna, è il sesto nuovo nato in 21 anni della storia della struttura. Una nascita, quindi, accolta con molta positività e speranza in una tempo così lungo.

Il piccolo panda verrà presentato ufficialmente giovedì prossimo, garantendo quindi nuova affluenza di pubblico allo zoo americano. Xiao Liwu è in ottima forma, pieno di energia e voglia di muoversi. Come sottolineato da chi lo segue è in quella fase della vita dove l’esplorazione governa le mosse, anche se goffe e buffe.

>>Leggi dei panda minacciati dal global warming

Il Direttore del programma di conservazione dello zoo di San Diego, Ron Swaisgood, è entusiasta del risultato. Non nasconde una punta di orgoglio a riguardo dei successi ottenuti, ma conferma le grandi difficoltà legate alle riproduzione della specie. I panda infatti rischiano l’estinzione a causa di questa problematica, legata alle nascite e agli accoppiamenti.

Grazie ad una lunga ricerca, studi ed esperimenti, lo staff dello zoo è riuscito ad agevolare la nascita del baby Xiao Liwu. Solo una conoscenza approfondita del loro comportamento e della biologia dei panda ha garantito l’esito felice. Lo zoo di San Diego vanta il miglior allevamento con il più alto risultato positivo, al di fuori dello stato cinese. Oltre al concepimento, la nascita e la buona salute dei sei cuccioli confermerebbe l’ottimo programma avviato. Un risultato che contrasta con la morte dei piccoli cuccioli di panda, avvenuta in autunno presso lo zoo di Washington e a luglio allo zoo di Tokyo

>>Leggi del cucciolo di panda a Tokyo

Dopo la presentazione ufficiale il baby panda seguirà un percorso di crescita, il quale dovrà aiutare a rinforzare il suo fisico. Trascorsi 3 anni Xiao Liwu raggiungerà la Cina, dove verrà inserito nel suo habitat d’origine per favorire il ripopolamento locale della specie.

11 gennaio 2013
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento