Un fiocco giallo per i cani in difficoltà

È un progetto importante e utile, si chiama The Yellow Dog Project e serve come segnale di avviso per tutti i proprietari di cani. Applicando un nastrino giallo sul guinzaglio del proprio cane, si avviserà così che l’animale in questione ha bisogno di spazio. La necessità di questo nasce da esigenze specifiche: il cane, ad esempio, potrebbe aver subito un’operazione importante e quindi è ancora in convalescenza.

Oppure il cane potrebbe avere problemi motori, perché dotato di carrellino, quindi in fase di addestramento pratico all’uso del supporto. Le motivazioni sono tante, come ad esempio la necessità di un approccio lento con i simili di razza, e per questo è indispensabile non avvicinare l’animale se non attraverso passaggi graduali. Inoltre il fiocco potrebbe segnalare un problema di carattere del cane, molto timoroso o troppo energico, magari un animale che sta seguendo un percorso comportamentale con un educatore.

Il fiocco giallo è un’invenzione importante e utile, che potrebbe risolvere per tempo problematiche legate a un approccio sbagliato. Prima tra tutte l’interazione bambini-cani, spesso sbagliata e priva di un avvicinamento corretto. I bambini, nell’enfasi del momento, si avvicinano ai cani in modo del tutto inadatto. Il fiocco giallo potrebbe avvisarli appropriatamente e, con il supporto dei genitori, potrebbero imparare ad accarezzare i cani in modo pacifico, senza scatenare reazioni di paura e ansia.

Un progetto decisivo, quindi, fondamentale all’interno di un mondo dove i segnali sono il linguaggio base. Per ora ha preso il via oltreoceano, ma grazie al passaparola e al Web potrebbe diffondersi anche nel vecchio continente. Il fiocco giallo potrebbe perciò diventare parte di un linguaggio comune universale.

18 ottobre 2012
Lascia un commento